F1, Marchionne: "Niente motori alla Red Bull perché voglio vincere con la Ferrari"

Il presidente spiega una scelta che altrimenti "avrebbe potuto essere pericolosa"

F1, Marchionne: "Niente motori alla Red Bull perché voglio vincere con la Ferrari"

La Ferrari ha deciso di non fornire i suoi motori alla Red Bull, è noto da tempo, ma Sergio Marchionne ha voluto spiegare perché. "Abbiamo dovuto superare alcune incertezze per la nostra struttura e colmare il gap tecnologico. Fornire una power unit a una squadra che ha un design tecnico del telaio competitivo avrebbe potuto essere pericoloso per la Ferrari. Il mio impegno è quello di sostenere e proteggere la Ferrari", ha detto il presidente.

"Non sono interessato a battere la Mercedes con la Red Bull e non mi interessa che qualcun altro batta le Mercedes con un nostro motore. Voglio che sia la Ferrari a vincere", ha aggiunto. Marchionne ha poi detto di sapere che "il potenziale della Red Bull è buono, ha investito somme importanti nello sviluppo del telaio, se gli fornissimo una power unit a un prezzo più basso di quanto ci è costato creeremmo una situazione di disparità e di certo non ci interessa".

TAGS:
F1
Marchionne
Ferrari
Mercedes
Red Bull

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X