TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

F1 Italia, Hamilton in pole sotto il diluvio: è record

Le Ferrari affondano, Raikkonen e Vettel scatteranno in terza fila

di DANIELE PEZZINI

Lewis Hamilton centra la pole position nel GP d'Italia e raggiunge quota 69 in carriera, staccando Schumacher in vetta alla classifica all-time. Dopo oltre due ore e mezzo di pausa forzata per la pioggia il britannico chiude la Q3 con un giro strepitoso, tenendo dietro le due Red Bull (che però saranno penalizzate) e la Williams di Stroll, che scatterà con lui in prima fila. Solamente in terza le Ferrari di Raikkonen e Vettel.

Era solo questione di tempo, ora è ufficiale. Lewis Hamilton è il miglior poleman della storia della Formula 1. Il britannico ha raggiunto il prestigioso traguardo appena una settimana dopo aver eguagliato il record di Michael Schumacher e lo ha fatto nella cornice forse più prestigiosa in assoluto, quella di Monza, il tempio della velocità per eccellenza.

Soprattutto, lo ha fatto in casa dei rivali della Ferrari, con le due SF70H che affondano letteralmente sotto la pioggia brianzola, non riuscendo mai ad entrare in confidenza con gli pneumatici da bagnato. Kimi e Seb chiudono con il 7° e 8° tempo e guadagnano una fila solo grazie alle penalità dei due Red Bull (2° e 3° crono per Verstappen e Ricciardo). Per domenica è previsto sole in abbondanza, ma la gara delle Rosse sarà tutta in salita.

In prima fila, grazie alle penalità ma anche ad un giro strepitoso sull'acqua, c'è Lance Stroll e subito dietro di lui la Force India di Ocon, che beffa l'altra Mercedes di Bottas, colpevolmente lontano dal compagno di box.

Giornata travagliatissima a Monza. Contrariamente alle previsioni che parlavano di una pioggia in diminuzione dopo l'ora di pranzo, infatti, la Q1 parte sotto il diluvio e dopo un paio di minuti il primo a pagarne le conseguenze è Grosjean. La sua Haas è vittima dell'aquaplaning sul rettilineo e per lo svizzero finire a muro è praticamente inevitabile. Bandiere rosse e sessione sospesa per ore, con la direzione gara che continua a rimandare la riapertura della pit-lane nella (vana) speranza di un miglioramento delle condizioni atmosferiche.

La pioggia continua a cadere, Charlie Whiting continua a temporeggiare. Alla fine ci vogliono oltre due ore e mezza per rivedere i semafori verdi e le monoposto in pista (tutte con gomme full wet). Quella che si concretizza, alla fine, è la qualifica più pazza dell'anno, con i piloti costretti a scommettere su pneumatici praticamente mai testati prima in stagione. Alla fine la spunta il solito Lewis, che rifila distacchi irreali a tutti gli altri piloti. 

Ci sarà un affollamento incredibile nelle ultime file, con Alonso, Verstappen, Ricciardo, Sainz, Hulkenberg e Palmer tutti forzatamente sul fondo dello schieramento a causa delle penalità accumulate per la sostituzione di elementi delle power unit. Lo spettacolo arriverà anche dalle retrovie.

TAGS:
Formula 1
Monza
Italia
Qualifiche

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

F1, Ferrari a fondo in qualifica: senza pioggia la pole era a portata?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X