F1, Hamilton firma la prima giornata di prove libere in Australia

L'inglese della Mercedes è il più veloce davanti a Verstappen e Bottas. Poi le Ferrari di Raikkonen e Vettel

di ALBERTO GASPARRI

Lewis Hamilton è partito davanti a tutti andando a caccia del suo quinto titolo di F1. L'inglese della Mercedes è stato il più veloce al termine della prima giornata di prove libere del GP inaugurale in Australia, chiusa con il miglior tempo di 1'23"931. A dividere le due Frecce d'Argento è stato Verstappen, secondo con la Red Bull davanti a Bottas, staccati di uno e due decimi. Poi le due Ferrari: Raikkonen quarto, Vettel quinto.

Un Hamilton di un altro pianeta quello visto "Down Under", capace di far registrare tempi record sia sul passo gara, sia sul giro veloce. Insomma, butta male per gli avversari anche se c'è chi come Verstappen che non sembra aver paura del campione del mondo. L'olandese ha chiuso non distante dal leader del gruppo, confermandosi come il miglior talento emergente del circus. Ha fatto meglio pure di Bottas (protagonista di un lungo in avvio), segno che potrebbe rendere la vita difficile anche a Hamilton. Venerdì più complicato, invece, per l'idolo di casa Ricciardo, costretto al settimo tempo dietro anche alla Haas di Grosjean e con l'aggravante della penalizzazione per non aver rispettato i limiti di velocità in regime di bandiera rossa, che gli farà perdere tre posti in griglia.

Capitolo Ferrari. Se nelle libere 1 le Rosse erano rimaste abbottonate, non usando le gomme più performanti, nelle seconde si sono avvcinate notevolmente a Hamilton, anche se Raikkonen è apparso più in  palla di Vettel, soprattutto per quanto riguarda la simulazione di GP. Vedremo se durerà nei prossimi due giorni, dove è attesa pioggia. Ancora benino le McLaren, con Alonso ottavo e Vandoorne decimo, divisi da Magnussen.

Più difficile la giornata dei baby Hartley, Gasly e Sirotkin, capaci di mettersi alle spalle soltanto le Sauber-Alfa Romeo di Ericsson e Leclerc. Qualche preoccupazione in più per Stroll, costretto ad abbandonare la sua Williams lungo la pista per un problema al motore accusato dopo una prova di partenza.

Da segnalare che la sessione è stata interrotta per qualche minuto dopo l'esposizione della bandiera rossa a causa di un pezzo di erba sintetica finita proprio sulla linea del traguardo, che ha costretto i marshall a entrare in pista.

TAGS:
F1
GP Australia
Melbourne
Mercedes
Ferrari
Hamilton
Vettel
Raikkonen
Bottas
Alonso
McLaren
Red Bull
Alfa Romeo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X