F1, confermato il calendario per il 2016: ci saranno 21 gare

New entry il GP di Baku, in Azerbaijan, previsto per il 19 giugno

F1, AFP

Sono ventuno i Gran Premi inseriti nel calendario di Formula 1 per il 2016. Uno in più rispetto all'anno scorso: il GP di Baku, in Azerbaijan, sarà la new entry. Questa la decisione ufficiale da parte della Federazione Internazionale al termine della riunione del Consiglio Mondiale. La nuova stagione inizierà come sempre in Australia, a Melbourne, dal 18 al 20 marzo, e si concluderà ad Abu Dhabi nel weekend del 25-27 novembre.

Si trattano ancora gli ultimi dettagli, ma il calendario è già ufficiale: torna il GP di Germania, a Hockenheim il 31 luglio. L'appuntamento italiano di Monza è segnato per il 4 settembre, mentre è in bilico fino all'ultimo il GP Usa, ad Austin, al momento in calendario per il 23 ottobre, poiché manca l'accordo con gli organizzatori del circuito. Gli orari precisi del weekend dell'Azerbaijan sono ancora da decidere, per evitare sovrapposizioni con la 24 Ore di Le Mans.

Ecco il calendario completo per la stagione 2016:
- 20 marzo Melbourne (Australia)
- 3 aprile Bahrain (Bahrain)
- 17 aprile Shanghai (Cina)
- 1 maggio Sochi (Russia)
- 15 maggio Montmelò (Spagna)
- 29 maggio Montecarlo (Monaco)
- 12 giugno Montreal (Canada)
- 19 giugno Baku (Azerbaigian)
- 3 luglio Spielberg (Austria)
- 10 luglio Silverstone (Gran Bretagna)
- 24 luglio Budapest (Ungheria)
- 31 luglio Hockenheim (Germania)
- 28 Agosto Spa-Francorchamps (Belgio)
- 4 settembre Monza (Italia)
- 18 settembre Singapore (Singapore)
- 2 ottobre Sepang (Malesia)
- 9 ottobre Suzuka (Giappone)
- 23 ottobre Austin (Usa)
- 30 ottobre Città del Messico (Messico)
- 13 novembre San Paolo (Brasile)
- 27 novembre Abu Dhabi (Emirati Arabi).

TAGS:
F1
Calendario 2016

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X