F1, Bottas "Contento del rinnovo con Mercedes, in Ungheria sarà battaglia serrata"

Ferrari in silenzio, il finlandese protagonista della conferenza in vista del GP sul circuito dell'Hungaroring

F1, Bottas "Contento del rinnovo con Mercedes, in Ungheria sarà battaglia serrata"

Non c'è nessun rappresentante Ferrari alla conferenza stampa che precede il GP di Ungheria di Formula 1. Il Cavallino onora anche così l'ex presidente Sergio Marchionne appena scomparso. In conferenza stampa parola a Valtteri Bottas: "Sono molto contento e fiero che Mercedes mi abbia confermato. In Ungheria non siamo favoriti, sarà una battaglia serrata. Io sento ancora di essere libero di lottare".

Non è una conferenza stampa come le altre, quella dell'Hungaroring. Non può esserlo, a poco più di ventiquattr'ore dalla morte di Sergio Marchionne. La Ferrari decide di onorare la sua memoria cancellando tutte le sue attività tra il giovedì e il venerdì. Così Raikkonen non partecipa alla confrenza piloti e Arrivabene venerdì salterà quella dei team principal. In conferenza parola al numero due Mercedes Valtteri Bottas, con Carlos Sainz ed Esteban Ocon a fare da comprimari. "Sono felice di aver già rinnovato il contratto a questo punto della stagione - sono le prime parole di Bottas - perché significa che il team mi ha dato fiducia. Dalla fine dello scorso anno sono migliorato tanto e la cosa si è vista anche in questa stagione, nonostante la classifica non rispecchi questi miglioramenti".

All’Hungaroring Bottas non si sente favorito: "Sulla carta questo è un circuito favorevole a Ferrari e Red Bull, ma noi siamo pronti a lottare, sarà una battaglia serrata". Poi si parla del Gran Premio di Germania, con la mancata penalità a Hamilton: "Quest’anno sono capitate tante situazioni simili - spiega in maniera diplomatica - con opportunità mancate. Questa è la vita. Anche in Germania io e Lewis abbiamo lottato in modo serrato". Bottas prova a smarcarsi dal ruolo di "numero due designato": "Credo ci sia ancora libertà di lottare alla pari - argomenta il finlandese - Certo, abbiamo perso punti per tante cause diverse e posso capire le scelte del team, che ha deciso di portare a casa il maggior numero di punti possibili. Giusto così".

TAGS:
Formula 1
Gp ungheria
Bottas
Mercedes

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X