Ferrari, è sempre il solito problema

La difficoltà nella gestione dell’imprevisto complica i piani di Vettel e Raikkonen

di LUCA BUDEL
Ferrari, è sempre il solito problema

Il problema della Ferrari è il solito. La difficoltà nella gestione dell’imprevisto. L’ultimo capitolo è stata scritto a Spa, dove Vettel e Raikkonen avevano dominato sull’asciutto prima di beccare di brutto da Hamilton appena le nuvole hanno iniziato a scaricare pioggia sull’asfalto delle Ardenne. Nel caso di Kimi – da sempre particolarmente ispirato in mezzo a questa foresta - siamo alle prese con un errore di valutazione clamoroso. Infatti nel suo serbatoio non c’era la benzina necessaria per andare avanti fino alla bandiera a scacchi, quando le condizioni della pista stavano migliorando. Vettel da parte sua ha ammesso di non aver fatto un giro pulito, probabilmente perché condizionato da una punta di nervosismo.

Ad approfittarne – con la solita precisione chirurgica – è stato Hamilton che prima è arrivato lungo, poi ha disegnato traiettorie impossibili da imitare per la concorrenza. Un mezzo disastro per la Ferrari che può solo consolarsi di vedere Bottas in fondo al gruppo e quindi inutilizzabile in fase di copertura per Hamilton. In gara tutto può cambiare ovviamente, perché sull’asciutto il passo della copia in rosso è ottimo, Ma le premesse erano altre e occorre smetterla di parlare di sfortuna quando piove, visto che l’asfalto è bagnato per tutti, non solo per Vettel e Raikkonen.

TAGS:
Formula 1
Raikkonen
Vettel
Ferrari

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X