F1, Leclerc in Ferrari nel ricordo di Bianchi: "Grazie per quello che mi hai insegnato"

Il 21enne monegasco ha firmato per una stagione: "E' un sogno che si avvera"

F1, Leclerc in Ferrari nel ricordo di Bianchi: "Grazie per quello che mi hai insegnato"

Charles Leclerc è il nuovo pilota della Ferrari e a partire dal 2019 affiancherà Sebastian Vettel. "E' un sogno che si avvera - ha commentato il pilota monegasco - e sarò eternamente grato alla scuderia per questa opportunità". Il 21enne realizzerà quel sogno solo sfiorato dallo sfortunato Jules Bianchi a cui Leclerc, suo grande amico, ha dedicato un pensiero: "Grazie per tutte le cose che mi hai insegnato, non ti dimenticheremo mai".





Il giro di ringraziamenti ha toccato un po' tutti: "A Nicolas Todt per il supporto che mi sta dando fin dal 2011 e alla mia famiglia. A una persona che non c'è più, ma a cui devo tutto ciò che mi sta succedendo, ovverio mio papà. E a Jules Bianchi, grazie per tutto quello che mi hai insegnato, non ti dimenticheremo mai. Infine a tutte le persone che mi hanno supportato e creduto in me".

Prima del Cavallino però c'è da concludere la stagione con la Sauber: "Lavorerò più duro di prima per non deludervi - ha concluso il monegasco -. Prima però c'è da finire bene con la Sauber, una squadra fantastica che mi ha dato l'opportunità di battagliare e mostrare il mio potenziale".

TAGS:
Ferrari
Formula 1
Leclerc
Bianchi

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X