Serie A, la moviola del campionato

Gli episodi dubbi della 28.a giornata

Serie A, la moviola del campionato

Cagliari-Lazio, arbitro Guida (VAR: Gavillucci)
Male Guida, che in due occasioni decide in maniera sbagliata in merito a due episodi in area di rigore. Ma nel primo tempo l'errore è doppio, perché non vi è ricorso al Var. Nella ripresa, invece, il VAR aiuta il direttore di gara a correggere la decisione. La Lazio è furiosa per il mancato rigore a Immobile nel primo tempo, che si becca anche un giallo per proteste. Come spiega l'ex arbitro Bergonzi su Premium Sport: "Il rigore su Immobile è nettissimo: Ceppitelli con la gamba destra colpisce la caviglia di Immobile, anche Barella va a contatto col giocatore della Lazio. Non c'è ricorso al Var, il match prosegue. È un rigore nettissimo, sbagliato non darlo e non rivederlo".

Serie A, la moviola del campionato

Nella ripresa Guida giudica regolare il contrasto tra Luiz Felipe e Pavoletti, ma fa ampi segni di proseguire. Dopo 30" la decisione di visionare l'episodio al monitor, e dopo altr 3 minuti, viene concesso il rigore per il Cagliari. Spiega Bergonzi: "Il rigore è netto: Luiz Felipe si disinteressa dell'azione, non sa dove è Pavoletti e con la gamba va dritto sulla coscia di Pavoletti. Rigore corretto, assegnato grazie al video. Ma le modalità con cui si è fatto ricorso al VAR sono discutibili: prima no, poi sì".

TAGS:
Calcio
Serie a
Moviola

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X