Serie A: Verona-Roma 0-1, l'Inter è solo a un punto

Al Bentegodi decide Under dopo 43" al primo gol in Serie A. A inizio ripresa espulso Pellegrini

di ANDREA GHISLANDI

Nell'anticipo dell'ora di pranzo della 23a giornata di Serie A, la Roma batte 1-0 il Verona, ritrova la vittoria che mancava dal 16 dicembre e si porta a un solo punto dal quarto posto dell'Inter che vale la Champions. La sfida del Bentegodi è decisa da un gol lampo di Under dopo soli 43": per il turco è il primo gol nella massima serie. Dzeko crea tanto, ma spreca altrettanto. L'Hellas non ha forza offensiva e Alisson corre davvero pochi rischi.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ansa

Foto 2

Ansa

Foto 3

Ansa

Foto 4

Ansa

Foto 5

Ansa

Foto 6

Ansa

Foto 7

Ansa

Foto 8

Ansa

Foto 9

Ansa

Foto 10

Ansa

Foto 11

Ansa

Foto 12

Ansa

Foto 13

Ansa

Foto 14

Ansa

Foto 15

Ansa

Foto 16

Ansa

Foto 17

Ansa

Foto 18

Ansa

Foto 19

Ansa

Foto 20

Ansa

Foto 21

Ansa

Foto 22

Ansa

Foto 23

Ansa

LA PARTITA

La Roma torna al successo che mancava da 6 partite e da oltre un mese e mezzo e si porta a un solo punto dal quarto posto, l'ultimo che vale la qualificazione alla Champions League. Troppo ghiotto l'ennesimo regalo dell'Inter per lasciarselo sfuggire e così, pur complicandosi la vita nel secondo tempo, la banda di Francesco si rilancia ed esce dalla crisi. Il malato non è guarito del tutto ed è ancora convalescente con le solite lacune: segna con il contagocce (nona gara di fila con 1 o 0 gol realizzati) rispetto a quanto creato, continua a mancarle il colpo del ko e non riesce a giocare con grande intensità per tutti i 90 minuti. Nota dolente l'espulsione di Pellegrini e l'ammonizione a Nainggolan: entrambi non ci saranno con il Benevento e ora il recupero di De Rossi diventa fondamentale. Male, invece, il Verona: l'assenza di Kean non può essere un alibi per una squadra che, dopo i 4 gol alla Fiorentina, quasi non tira in porta e non riesce ad approfittare della superiorità numerica per quasi un tempo. Davvero un passo indietro e, con un Pazzini già idolo del Levante, la rabbia dei tifosi aumenta.

Pecchia lascia a casa Verde per scelta tecnica (e con lui Fossati e Heurtaux) e lancia dal primo minuto il giovane Aarons, arrivato in chiusura di mercato dal Newcastle, al posto dello squalificato Kean. In casa Roma Di Francesco ha i centrocampisti contati (De Rossi e Gonalons sono ancora ko) e il tecnico decide di cambiare modulo, dal 4-3-3 al 4-2-3-1, con Under preferito a Perotti.

Una mossa che premia l'allenatore, visto che al turco bastano 43 secondi per sbloccare il match. Il suo sinistro da fuori area fulmina Nicolas e gli regala il primo gol in Serie A. Il vantaggio sblocca la squadra contratta e confusa dell'ultimo mese e mezzo e i giallorossi cominciano a macinare gioco e creare occasioni, mettendo l'Hellas spalle al muro. Dzeko è ispirato e partecipa attivamente alla manovra, tanto da risultare il più pericoloso dei suoi. Ci prova in tutti i modi il bosniaco (girata alta di poco, colpo di testa parato da Nicolas, destro al volo fuori di poco e conclusione respinta dal numero 1 brasiliano con la schiena), ma Nicolas e un po' di imprecisione gli negano la gioia del gol. Il Verona ci capisce poco per metà tempo, poi la Roma cala un po' di intensità e il match si fa più equilibrato. L'unico squillo dei gialloblù del primo tempo è un diagonale di Matos a lato di poco al 32'. Davvero troppo poco.

La Roma prova a complicarsi la vita in avvio di secondo tempo, quando Pellegrini stende da dietro Matos. Fabbri non può fare altro che cacciarlo. Per fortuna dei giallorossi l'Hellas è davvero abulico e, sebbene negli ultimi 15' la Roma si faccia schiacciare un po' troppo, Alisson non corre rischi. Anzi capita ancora sui piedi di Dzeko l'occasione più ghiotta per raddoppiare, ma il bosniaco non approfitta dell'errato rinvio di Nicolas. Poi in pieno recupero Strootman esalta i riflessi del portiere brasiliano. La Roma vince di misura e riprende la marcia verso la Champions League: l'amico-nemico Spalletti deve guardarsi le spalle.

LE PAGELLE

Nicolas 6,5 - Qualche sbavatura, ma alla fine evita ai suoi un passivo peggiore.
Aarons 5 - Esordio assoluto in Serie A sottotono. Poco servito e poco propositivo. Da rivedere.
Petkovic 5 - Dopo 28 gare cerca ancora il primo gol in Serie A. La gara odierna ci dice che non sarà così facile.

Under 6,5 - Il primo gol in Serie A è bello e prezioso. Cala nella ripresa e fa posto a Gerson.
Dzeko 6 - E' la media perfetta per l'impegno e il lavoro che ci mette (7) e la precisione nelle conclusioni (5).
Pellegrini 5 - Rimedia un'espulsione ingenua e sacrosanta e rischia di compromettere la vittoria della sua squadra.

IL TABELLINO

VERONA-ROMA 0-1
Verona (4-4-2): Nicolas 6,5; Ferrari 6, Caracciolo 5,5, Vukovic 6, Fares 5,5; Romulo 6, Buchel 6 (43' st Souprayen sv), Valoti 5,5 (22' st Calvano 5,5), Aarons 5 (26' st Lee 5,5); Petkovic 5, Matos 5,5. A disp.: Coppola, Silvestri, Boldor, Danzi, F.Zuculini, Bearzotti. All.: Pecchia 5,5
Roma (4-2-3-1): Alisson 6; Florenzi 6, Manolas 6,5, Fazio 6,5, Kolarov 6; Strootman 6, Pellegrini 5; El Shaarawy 5,5 (33' st Perotti sv), Nainggolan 5,5, Ünder 6,5 (25' st Gerson 6); Dzeko 6 (44' st Defrel sv). A disp.: Skorupski, Lobont, Juan Jesus, Capradossi, Bruno Peres. All.: Di Francesco 6
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 1' Under (R)
Ammoniti: Caracciolo (V), Nainggolan (R), Fares (V), Buchel (V)
Espulsi: al 3' st l'allenatore del Verona Pecchia per proteste. Al 6' st Pellegrini (R) per gioco scorretto

LE STATISTICHE

Erano 50 giorni che la Roma non vinceva in Serie A: ultimo successo il 16 dicembre contro il Cagliari.
Il gol di Cengiz Ünder (43 secondi) è il più veloce per la Roma in Serie A dal gennaio 2012, quando Totti segnò dopo 30 secondi contro il Cesena.
Cengiz Ünder è il primo giocatore turco a segnare per la Roma in Serie A.
La Roma è tornata a vincere in trasferta in Serie A dopo cinque partite in cui aveva ottenuto quattro pareggi e una sconfitta.
Il Verona ha perso tutte le ultime tre partite casalinghe, segnando un solo gol.
Ünder ha segnato il suo primo gol in Serie A nella sua presenza numero 15.
Lorenzo Pellegrini ha ricevuto un cartellino rosso in ognuna delle ultime tre stagioni in Serie A.
Il Verona ha fatto un solo tiro nello specchio: i gialloblu non hanno mai fatto peggio in casa in questo campionato.

TAGS:
Verona
Roma
Serie a
23a giornata
Under
Pellegrini

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X