Roma, Nainggolan: "Tutte le donne mi sbattono in faccia la loro disponibilità... E rifiutare è difficile"

Il centrocampista belga: "I gay nel calcio? Ci sono ma ma si vergognano e stanno zitti"

Roma, Nainggolan: "Tutte le donne mi sbattono in faccia la loro disponibilità... E rifiutare è difficile"

"A volte è difficile dire di no alle donne. Anche se sono sposato, non sono un angelo, e finché non esce niente... ". Parole di Radja Nainggolan ospite della tv belga nel programma Gert Late Night, in cui è tornato a parlare della sua rottura con la Nazionale ma anche di argomenti extracalcistici. "I gay nel mondo del calcio? Ci sono ma non lo dicono perché si vergognano, il calcio è noto per le belle donne che gli girano intorno".

Insomma, il centrocampista della Roma è ancora al centro dei riflettori in Belgio, ma questa volta non per l’esclusione dai convocati al Mondiale ma per un'intervista molto particolare. Parole, le sue, che hanno riguardato la vita privata e il tema dell’omosessualità nel mondo del calcio. Parole che hanno fatto scalpore.

“I gay non dicono di esserlo, si vergognano. Oggi saresti finito. In questo mondo se ci fosse davvero qualcuno che è davvero gay non si sentirebbe a proprio agio, perché il calcio è noto per le belle donne". Belle donne da cui Radja dice di essere circondato: "Tutte mi vogliono, me lo fanno vedere davanti agli occhi. A volte è difficile dire di no. Anche se sono sposato? Non dico certo di essere un angelo… L’unica cosa importante è che non deve uscire nulla".

TAGS:
Nainggolan
Roma
Belgio
Donne
Gay

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X