SportMediaset

Cerca

In Cina sicuri: "Chen Feng interessato alla Roma"

Lo riporta il sito web cinese Sina Sports

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

In Cina sicuri: "Chen Feng interessato alla Roma"

Secondo il sito web cinese Sina Sports "non si può escludere" che, nei progetti del tycoon Chen Feng, ci sia l'acquisto di quote della Roma. Il sito riporta una dichiarazione di Chen sulla necessità che l'Hna group, la holding della quale è fondatore e presidente, si rafforzi attraverso acquisizioni all'estero. "Lo sviluppo del nostro gruppo deve essere centrato sulla moderna industria dei servizi: aviazione, turismo, commercio", ha detto.

La notizia dell'interesse per la Roma dell'Hna, che tra l'altro è proprietaria della compagnia aerea Hainan airlines, è riportata da molti media cinesi, che citano i giornali italiani e le dichiarazioni rilasciate da fonti dell'Unicredit, la banca che potrebbe vendere la propria quota nella Roma al tycoon cinese.

Alcuni sottolineano che Chen Feng, al contrario di Wang Jianlin, l'altro tycoon cinese del quale si è parlato come possibile acquirente, non si è mai interessato di sport. L'unico collegamento riconducibile a un possibile rapporto fra Feng e il calcio sta nella collaborazione tra l'Hna e la Lye Cheng, impresa proprietaria dell'omonima squadra di calcio.

TAGS:
Roma
Calcio
Chen
Cinesi
Acquisto società

I VOSTRI COMMENTI

Siamo_laRoma - 23/11/13

Milan Silva - 23/11/13
per vincere qualcosa questi si rivolgono a tutti gli stranieri... come e' finita la roma...
Ma che razza di commento è??!!! se è come dici te che vinciamo solo grazie agli stranieri, allora è come dire che IL MILAN HA VINTO SOLO GRAZIE A KAKà E IBRA, sia che riguardi il proprietario o il singolo giocatore

segnala un abuso

Milan Silva - 23/11/13

per vincere qualcosa questi si rivolgono a tutti gli stranieri... come e' finita la roma...

segnala un abuso

Jenix090 - 23/11/13

Daje Roma!!! :)

segnala un abuso

guacaracio - 23/11/13

Compra cinese compra,e porta tanti soldini...:D

segnala un abuso