Udinese, prima vittoria di Delneri: 3-1 'di rigore' al Pescara

Doppietta di Thereau e gol di Aquilani, Zapata la chiude nel finale

Aquilani, LaPresse

Primo successo per l'Udinese di Del Neri. Dopo la bella prestazione di Torino contro la Juventus per i Friulani arrivano anche i tre punti, grazie alla doppietta di Thereau che vanifica la bella prestazione del Pescara. Per gli abruzzesi inutile il gol di Aquilani. I bianconeri salgono a quota 10 in classifica, staccando proprio il Pescara e allontanandosi dalla zona retrocessione, dove invece potrebbero sprofondare i ragazzi di Oddo.

LA PARTITA

Pronti via parte subito forte il Pescara, che prova a pressare alto la difesa bianconera e a schiacciare la squadra di Del Neri nella propria trequarti. La prima vera occasione è però per Thereau, splendidamente imbeccato da Fofana: il sinistro a incrociare del francese si spegne sul fondo. All’ottavo minuto l’episodio chiave: assist perfetto di De Paul per Zapata, che sguscia via a Campagnaro e finisce a terra sull’evidente trattenuta del difensore argentino. Sul dischetto va Thereau, ancora a secco in questo campionato: il numero 77 rischia il cucchiaio, ma batte Bizzarri e porta avanti i suoi.

Il Pescara prova a fare la partita, sfruttando soprattutto la corsa di Biraghi e Zampano sugli esterni, ma il 4-3-3 di Del Neri è molto ordinato e la difesa bianconera rischia pochissimo. Almeno fino al 25’, quando Caprari raccoglie un pallone impennatosi in piena area e si inventa una girata pazzesca che però si infrange sulla traversa, con Karnezis immobile. La squadra di Oddo gioca meglio, ma l’ultima occasione del primo tempo è sul destro di Zapata, bravo a raccogliere un lancio lungo, un po’ meno nel concludere a rete.

Nella ripresa è ancora il Pescara a prendere in mano le redini del gioco, mentre l'Udinese pensa soprattutto a chiudersi provando a sfruttare le ripartenze. E proprio su un contropiede arriva il raddoppio dei friulani: siluro di Badu dal limite respinto da Bizzarri, Thereau è il più veloce ad avventarsi sul pallone e a mettere in rete per il 2 a 0.

Proprio quando la partita sembra chiusa arriva il sussulto del Pescara: tocco di Caprari per Aquilani, che apre il piattone infilando Karnezis sotto l'incrocio. Il centrocampista non segnava in Serie A dal 13 aprile 2014, quando realizzò una doppietta al Verona con la maglia della Fiorentina. 

Il contropiede si rivela però ancora una volta l'arma micidiale della squadra di Del Neri. Zapata viene messo a terra da Crescenzi in piena area, conquista il penalty e lo trasforma per il 3-1 definitivo. L'Udinese torna a respirare dopo tre sconfitte e allontana i fantasmi della zona retrocessione, per il Pescara il rammarico di aver giocato un'ottima partita ma di aver faticato troppo in zona offensiva. Gli abruzzesi non hanno ancora vinto una gara sul campo (i tre punti sono arrivati solo a tavolino contro il Sassuolo) e rischiano ora di farsi risucchiare tra le ultime tre.

LE PAGELLE

Thereau 7 - Si sblocca su rigore e trova il raddoppio con un tap-in vincente, lotta e fa salire la squadra quando serve. Da migliorare l'intesa con Zapata, ma i suoi gol saranno preziosissimi per Del Neri

Zapata 6.5 - Anche per il colombiano tanto lavoro sporco, ma soprattutto il merito di procurarsi due rigori, di cui uno trasformato al 93' per chiudere definitivamente la partita

De Paul 5.5 - Imbecca splendidamente Zapata in occasione del primo fallo da rigore, ma commette anche molti errori ed è troppo impreciso nei passaggi.

Caprari 6.5 - Lotta contro tutta la difesa dell'Udinese. Nel primo tempo si inventa una magia che meriterebbe sorte migliore e propizia il gol di Aquilani. 

Aquilani 6 - Tocca moltissimi palloni, anche se spesso si limita ai passaggi più semplici: da lui è inevitabile aspettarsi qualche invenzione in più. Ha il merito di riaprire la partita con un bel destro all'incrocio.

Campagnaro 5.5 - Preciso e puntuale in molte chiusure, commette l'ingenuità più grande sul primo calcio di rigore, quando si lascia scappare Zapata e poi lo trattiene vistosamente in piena area

IL TABELLINO

Udinese-Pescara 3-1

Udinese (4-3-3): Karnezis 6; Samir 6 (34’ st Heurtaux sv), Felipe 6.5, Danilo 6.5, Widmer 6; Kums 6, Jankto 6 (18’ st Hallfredsson 6), Fofana 6.5; De Paul 5.5 (12’ st Badu 6.5), Thereau 7, Zapata 6.5.
A disposizione: Scuffet, Perisan, Wague, Adnan, Angella, Evangelista, Balic, Perica, Matos. Allenatore: Del Neri

Pescara (4-1-4-1): Bizzarri 6; Zampano 6.5, Fornasier 5.5, Campagnaro 5.5, Biraghi 6.5; Aquilani 6; Benali 6.5(29’ st Mitrita sv), Cristante 6 (29’ st Crescenzi 6), Brugman 5.5, Memushaj 6 (18’ st Pepe 6); Caprari 6.5.
A disposizione: Fiorillo, Bruno, Zuparic, Aldegani, Pettinari. Allenatore: Oddo

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 9’ e 26' st Thereau (U), 29' st Aquilani (P), 48' st Zapata (U)

Ammoniti: 8’ Campagnaro (P), 34’ Thereau (U), 39’ st Karnezis (U)

Espulsi: - 

TAGS:
Udinese
Pescara
Calcio
Serie a

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X