SportMediaset

Napoli, Sarri: "La Juve fa un altro sport"

Il tecnico si gode Higuain: "Non c'è bisogno di parlare di Gonzalo, basta leggere i numeri di questa stagione"

Maurizio Sarri (LaPresse)

Maurizio Sarri è felice per i tre punti conquistati a Palermo e per l'ennesimo gol di Higuain. "Non c’è bisogno di parlare di Gonzalo, basta leggere i numeri - ha detto a "Serie A Live" - La Juve? Parliamo di una squadra che ha vinto 18 partite delle ultime 19. In Italia fa un altro sport, a noi ci fa piacere essere la squadra che può tenere vivo l'interesse per questo campionato. Se continuano così non abbiamo alcun tipo di possibilità".

Sarri analizza il match del Barbera. "Abbiamo un punto in più del Napoli della passata stagione e questo ci riempie d’ orgoglio. Siamo a tre punti dalla Juventus, qualcuno dice che siamo in calo ma, dopo le stesse partite, abbiamo fatto più punti in questo girone rispetto a quello d’andata. Sapevamo che sarebbe stata difficilissima anche per gli eventi successi a Palermo. Siamo stati bravi a giocare in scioltezza, senza pressione, a volte anche con troppa tranquillità. Potevamo chiuderla prima anche se è stata una partita a senso unico, abbiamo avuto il 70% del possesso palla, abbiamo tirato 18 volte in porta e l’1-0 ci sta stretto. Mi fa piacere aver tenuto la porta inviolata".

Sull'ennesima grande prova di Higuain. "Questa sera ha fatto un’altra partita di grande livello, ha giocato molto per la squadra, è stato anche altruista in un paio di occasioni in cui poteva andare alla conclusione e invece ha cercato i compagni".

A centrocampo ennesima grande prova di Jorginho. "E’ un giocatore che ci dà tanto anche a livello difensivo. E’ cresciuto tantissimo sotto il profilo della personalità, oggi ha toccato 176 palloni: ho visto fare pagine di giornali a giocatori che ne hanno toccati 70 in meno".