SportMediaset

Napoli, Insigne rapinato con pistola puntata al viso

Sabato sera di paura per l'attaccante. Il rapinatore: "Dedicami un gol a Firenze"

foto lapresse

Sabato sera di rabbia e grande paura per Lorenzo Insigne. L'attaccante del Napoli, secondo le ricostruzioni dei media campani, ha subito una rapina al quartiere Vomero mentre si trovava con moglie ed amici. I delinquenti lo hanno riconosciuto e inseguito, puntandogli la pistola al viso prima di rubargli oggetti preziosi e il denaro che il giocatore portava con sé. Insigne, molto scosso, sarà comunque a Castel Volturno per la rifinitura.

Secondo la ricostruzione, il talento del Napoli stava girando per le vie del Vomero quando è stato avvicinato e rapinato, con tanto di pistola puntata al volto, da alcuni malviventi armati che gli hanno rubato oggetti di valore e il denaro contante che il giocatore portava con sé. I due malviventi erano su una moto, il conducente con volto travisato da scaldacollo e il passeggero con un casco non integrale. Proprio quest'ultimo, armato, ha aperto la portiera del veicolo di Insigne facendosi consegnare due rolex, due bracciali con diamanti e 800 euro in contanti.

Prima di risalire sulla moto e fuggire, però, una scena ancora più inquietante. Il rapinatore si è rivolto a Insigne: "Dedicami un gol lunedì nella partita a Firenze".

TAGS:
Napoli
Insigne
Rapina
Pistola
Vomero