Montella, Torino nel destino? Che intreccio con Mihajlovic...

L'ex Aeroplanino, a partire dal 2011, si è seduto sulle panchine allenate in precedenza da Mihajlovic: è successo con Catania, Fiorentina, Sampdoria e Milan

Montella, Torino nel destino? Che intreccio con Mihajlovic...

Le carriere di Montella e Mihajlovic iniziano a incrociarsi nella stagione 1996/1997, quando si incontrano da giocatori nella Sampdoria di Sven-Goran Eriksson. I due sono compagni di squadra fino al 1998, anno in cui Sinisa passa alla Lazio e nel 1999 anche Vincenzo si trasferisce nella Capitale, ma alla Roma. I destini dell'ex Aeroplanino e di Miha iniziano però a intrecciarsi in maniera particolare e curiosa una volta diventati entrambi allenatori, con Montella che a partire dal 2011 (a Catania) finisce ripetutamente per andare a sedersi sulla panchina appartenuta in precedenza all'attuale tecnico del Torino.

Andiamo per ordine e comininciamo dal maggio 2010, quando Mihajlovic si dimette da allenatore del Catania per andare alla Fiorentina. Montella in quel periodo si sta facendo le ossa nelle giovanili della Roma, che poi nel febbraio 2011 lo sceglie per raccogliere l'eredità lasciata da Ranieri in prima squadra. Un'esperienza che si chiude a fine stagione, ma che vale all'ex attaccante la chiamata proprio del Catania nell'estate del 2011.

Nel frattempo Mihajlovic, dopo circa un anno e mezzo a Firenze, viene esonerato dai Della Valle nel novembre 2011 e al suo posto arriva Delio Rossi, sostituito poi da Vincenzo Guerini nelle ultime due gare. La Viola nell'estate 2012 sceglie di ripartire da Montella e così, per la seconda volta, l'ex Aeroplanino ripercorre le orme di Sinisa senza sapere ancora che la coincidenza si ripeterà altre due volte, alla Sampdoria e al Milan.

Dopo l'esperienza da c.t. della nazionale serba, Miha nel novembre 2013 firma appunto con la Sampdoria e ci resta fino a giugno 2015, quando lascia i blucerchiati per passare al Milan. La Samp si affida a Walter Zenga, ma nel novembre 2015 l'ex portiere viene esonerato e al suo posto arriva Montella, in quel momento libero dopo l'avventura in viola. Mihajlovic al Milan dura meno di un anno e nell'aprile 2016 i rossoneri scelgono di affidarsi a Brocchi fino al termine della stagione, quando la squadra viene affidata a Montella. Un matrimonio, quello tra Vincenzo e il Diavolo, che è terminato oggi a meno di 24 ore dal pareggio per 0-0 contro il Torino di Mihajlovic. Ancora lui, ancora loro. Due destini che si incrociano, svelandoci - chissà - nuovamente il futuro: Vincenzo Montella prossimo allenatore del Torino?

TAGS:
Calcio
Milan
Torino
Montella
Mihajlovic

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X