Milan, Fassone: "Ora un nuovo capitolo". Mirabelli: "Tutti hanno reso meno delle aspettative"

Il direttore generale e ammisnistratore delegato assieme al direttore sportivo nella conferenza di presentazione di mister Gattuso

Milan, Fassone: "Ora un nuovo capitolo". Mirabelli: "Tutti hanno reso meno delle aspettative"

E' il giorno di Gattuso. E alla conferenza di presentazione del nuovo allenatore del Milan erano presenti anche Fassone e Mirabelli. "Montella? E' stata una decisione sofferta ma è una pagina chiusa, ora si apre un nuovo capitolo" ha detto l'ad e direttore generale. Ha preso la parola anche il ds rossonero: "Gattuso ha delle caratteristiche per trasmettere il Dna del Milan e ha dei concetti che a me piacciono moltissimo".

LE PAROLE DI FASSONE

Sull'esonero di Montella
"Ho sentito parlare di fulmine a ciel sereno, ma il cielo non era tanto sereno. La stagione non è andata bene fino adesso. Con molta amarezza ho passato una notte molto complicata domenica, in attesa di fare la mia chiacchierata con Han Li. E' stata una decisione sofferta. Abbiamo condiviso un progetto che non siamo riusciti a concludere insieme con Montella e Mirabelli. A Vincenzo non posso che dire grazie per quello che ha fatto. Per aver riportato un trofeo nella nostra bacheca e aver conquistato un posto in Europa League. Non c'è una colpa specifica. E' una pagina chiusa. Abbiamo perso un'opportunità importante per tutti. Ora si apre un nuovo capitolo"

Mirabelli
"Ha la mia fiducia. E' stata la mia prima scelta appena ho avuto l'incarico dalla nuova proprietà. Ha la fiducia mia e della società. Ha responsabilità tecniche importanti, tra cui scegliere l'allenatore. Non abbiamo intenzione di andare nuovamente sul mercato a gennaio, perché siamo convinti che questa squadra abbia qualità che possono arrivare a risultati importanti. Nella nostra testa sappiamo cosa c'è che non ha funzionato e siamo convinti che con il giusto tempo le cose che non hanno funzionato saranno risolte"

Gattuso
"Benvenuto. Per lui parla la storia. Conosce queste stanze e questo spogliatoio meglio di chiunque altro. In questi mesi ha dimostrato cosa vuol dire essere l'allenatore del Milan nella Primavera. E' stata una scelta voluta, non è un paracadute o un tappabuchi. Mi è piaciuto l'approccio che ha avuto nelle chiacchierate che abbiamo fatto. Mi è piaciuto il suo entusiasmo e la sua umiltà, ponendosi come ha sempre fatto da campione sul campo. E' un nuovo capitolo. E siamo convinti che potrà fare bene. A fine stagione tireremo i conti"

LE DICHIARAZIONI DI MIRABELLI

Perché Gattuso
"Ha delle caratteristiche per trasmettere il Dna del Milan e ha dei concetti che a me piacciono moltissimo. Alcuni credono che sia inesperto, io penso che potrà darci qualcosa di importante"

La resa dei nuovi arrivati
"Tutta la rosa ha reso meno delle aspettative. Abbiamo dato tempo e ora speriamo che Gattuso con la sua voglia, determinazione e competenza riesca  tirar fuori il meglio da questa squadra e quelle qualità che tutti noi conosciamo. Ad oggi non abbiamo ancora visto il valore di questa rosa. E' presto per fare bilanci sul mercato. Siamo convinti di avere un'ottima squadra. Abbiamo giocatori bravi, ma giovani. Vogliamo formare un gruppo valido per formare un buon ciclo. Sapevamo che avremmo corso dei rischi e che sarebbe servito del tempo"

C'è una colpa che imputa a Montella?
"Non siamo ruisciti a litigare neanche quando gli ho comunicato l'esonero. Ho un grande rapporto con Montella. Mi sono permesso di dirgli cosa secondo me non è andata e non lo ripeto ora qui. Gli abbiamo concesso 23 gare per vedere non tanto i risultati ma un'anima e un'identità. Questo non lo abbiamo visto e abbiamo preso questa decisione ma l'affetto resta". 

TAGS:
Calcio
Serie A
Milan
Gattuso
Fassone
Mirabelli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X