Milan, Donnarumma: "Non ho mai detto di aver subito violenza morale"

Il portiere rossonero commenta la contestazione della Curva Sud rossonera: "E' stata una brutta serata e non me l'aspettavo"

Milan, Donnarumma: "Non ho mai detto di aver subito violenza morale"

Dopo la contestazione dei tifosi subita ieri sera in occasione di Milan-Verona, Gigio Donnarumma comunica la sua versione attraverso Instagram: "E' stata una brutta serata e non me l'aspettavo - scrive il portiere rossonero -. Non ho mai detto né scritto di aver subito violenza morale quando ho firmato il contratto. Nonostante tutto guardo avanti e testa alla prossima partita... Forza Milan!".

Ancora una volta, dunque, Donnarumma utilizza il profilo Instagram per comunicare il proprio pensiero. Una scelta che in estate aveva creato qualche problema durante la complicata trattativa per il rinnovo. A fine giugno, mentre era impegnato con la Nazionale Under 21 all'Europeo, sul profilo del portiere comparve un post dove - in teoria - ribadiva il suo "amore assoluto per il Milan e i suoi tifosi", con la "promessa che, non appena sarà finito l’Europeo, incontrerò la società insieme alla mia famiglia e al mio agente per discutere il rinnovo". Parole poi smentite, visto che Gigio parlò di "account hackerato" e chiuse momentaneamente il profilo. Una vicenda sicuramente non troppo chiara e per questo motivo è quantomeno curioso che il ragazzo abbia scelto lo stesso social per raccontare la sua versione su una vicenda che ormai ha tutte le sembianze di una telenovela.

TAGS:
Calcio
Milan
Donnarumma

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X