Fiducia Milan: pronto il rifinanziamento del debito con Elliott

L'advisor Bgb Weston avrebbe già individuato una nuova banca per un prestito più corposo e ripagabile in cinque anni

Fiducia Milan: pronto il rifinanziamento del debito con Elliott

Con il campionato fermo a tenere banco in casa Milan sono due questioni fondamentali extracampo. Sull'incontro per il voluntary agreement con la Uefa c'è moderata fiducia, ma Fassone è impegnato per chiudere in anticipo per il rifinanziamento del debito di 303 milioni di euro con Elliott. Un nuovo istituto per chiudere i rapporti con il fondo americano ottenendo un prestito da ripagare in più tempo pare già essere stato trovato.

La situazione è piuttosto chiara. Il fondo americano Elliott ha prestato alla proprietà rossonera 303 milioni di euro di cui 180 al proprietario Yonghong Li con un tasso dell'11,5% e 123 al club con un tasso del 7,7%. Debito che, secondo gli accordi, deve essere ripianato entro l'ottobre del 2018. In caso contrario, semplificando la questione, il fondo si prenderebbe il Milan per una cifra decisamente bassa per poterlo rivendere a qualcun altro e far fruttare la loro scommessa-investimento.

Il lavoro dell'ad rossonero Fassone non è solo quello di trovare il modo per rifinanziare il debito, su quello esiste già un progetto, ma trovare una via alternativa per stare più tranquilli in ottica futura. Ecco perché la società ha dato mandato all'advisor Bgb Weston di trovare un nuovo istituto che rifinanzi il debito con Elliott e garantisca al Milan di ottenere un prestito più corposo da ripagare in un periodo più lungo. Si parla di almeno cinque anni, ossia 2022/23 anziché ottobre 2018. La novità positiva è che questo istituto sarebbe già stato trovato.

"Da 2-3 mesi abbiamo studiato soluzioni alternative a quelle presentate dal Milan in estate - ha rivelato Lorenzo Gallucci, a capo del team Bgb  al Corriere della Sera -. Sono fiducioso che si possa arrivare a qualcosa di definitivo anche prima delle otto settimane, con tempistiche più rapide dei classici rifinanziamenti. Con il nostro aiuto questo management si svilupperà molto in Asia".

"Attraverso una nostra partecipata Bgb Aurea ci siamo occupati dell'acquisto e della vendita di diversi club, soprattutto in Italia e in Spagna, ma anche di rifinanziamenti per portare a termine trasferimenti di calciatori. Il calcio dunque non è un settore nuovo per noi e ormai è abbastanza normale che i club utilizzino la leva finanziaria per valorizzarsi, dal momento che hanno dei budget in crescita e iniziano ad attrarre l’interesse di finanziatori istituzionali".

TAGS:
Milan
Debito milan
Elliott
Bgb weston

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X