Serie A: Juve-Roma 1-0, Benatia decide la sfida-scudetto

Un gol del marocchino permette alla banda Allegri di rimanere a un punto dal Napoli. Legni per Florenzi e Pjanic. Bravissimi Alisson e Szczesny

di ANDREA GHISLANDI

Nel posticipo della 18a giornata di Serie A, la Juve batte 1-0 la Roma e rimane in scia al Napoli. Il match dell'Allianz Stadium è deciso da un gol di Benatia al 18'. Nella ripresa Higuain spreca un paio di chance, Pjanic prende la traversa al 92', così come Florenzi all'80'. Schick si divora il pari al 94'. La squadra di Allegri mantiene la porta inviolata per l'8a volta di fila, mentre sono 8 i ko consecutivi della Roma nel nuovo stadio.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Lapresse

Foto 2

Lapresse

Foto 3

Lapresse

Foto 4

Lapresse

Foto 5

Lapresse

Foto 6

Lapresse

Foto 7

Lapresse

Foto 8

Lapresse

Foto 9

Lapresse

Foto 10

Lapresse

Foto 11

Lapresse

Foto 12

Lapresse

Foto 13

Lapresse

Foto 14

Lapresse

Foto 15

Lapresse

Foto 16

Lapresse

Foto 17

Lapresse

Foto 18

Lapresse

Foto 19

Lapresse

Foto 20

Lapresse

Foto 21

Lapresse

Foto 22

Lapresse

Foto 23

Lapresse

Foto 24

Lapresse

Foto 25

Lapresse

Foto 26

Lapresse

Foto 27

Lapresse

Foto 28

Lapresse

Foto 29

Lapresse

Foto 30

Lapresse

Foto 31

Lapresse

Foto 32

Lapresse

Foto 33

Lapresse

Foto 34

Lapresse

Foto 35

Lapresse

Foto 36

Lapresse

Foto 37

Lapresse

Foto 38

Lapresse

Foto 39

Lapresse

Foto 40

Lapresse

Foto 41

Lapresse

Foto 42

Lapresse

Foto 43

Lapresse

Foto 44

Lapresse

Foto 45

Lapresse

Foto 46

Lapresse

Foto 47

Lapresse

Foto 48

Lapresse

Foto 49

Lapresse

Foto 50

Lapresse

Foto 51

Lapresse

Foto 52

Lapresse

Foto 53

Lapresse

Foto 54

Lapresse

Foto 55

Lapresse

Foto 56

Lapresse

Foto 57

Lapresse

Foto 58

Lapresse

Foto 59

Lapresse

Foto 60

Lapresse

Foto 61

Lapresse

Foto 62

Lapresse

Foto 63

Lapresse

Foto 64

Lapresse

Foto 65

Lapresse

Foto 66

Lapresse

Foto 67

Lapresse

Foto 68

Lapresse

Foto 69

Lapresse

Foto 70

Lapresse

Foto 71

Lapresse

Foto 72

Lapresse

Foto 73
Foto 74
Foto 75
Foto 76
Foto 77
Foto 78
Foto 79
Foto 80
Foto 81
Foto 82
Foto 83
Foto 84
Foto 85
Foto 86
Foto 87
Foto 88
Foto 89
Foto 90

LA PARTITA

Allegri sotto l'albero trova il gol di Benatia che regala alla Juve tre punti di importanza capitale e consente di rimanere in scia al Napoli, a un solo punto di distacco. La sensazione che da qui a fine stagione sarà un duello tra bianconeri e azzurri è sempre più forte e supportata dai fatti. Vittoria meritata per i campioni in carica, che soffrono solo nel finale quando la banda Di Francesco si gioca il tutto per tutto e gioca con quattro punte. Ecco il rammarico per i giallorossi è proprio questo: essersi svegliati davvero tardi, dopo aver rischiato più volte di subire il raddoppio. Quella di Torino è la terza sconfitta in campionato, probabilmente non un caso che De Rossi e compagni siano caduti con le tre squadre che stanno davanti in classifica (Inter e Napoli le altre due). La sfida dell'Allianz, inoltre, conferma ancora una volta la difficoltà a trovare la via del gol: Dzeko si è impegnato, ma non gli sono mai arrivate palle buone. Quelle che ha avuto Higuain, ma che ha sprecato malamente. Allegri festeggia il Natale nel migliore dei modi, perché la sua Juve non prende più gol e, anche senza Dybala, riesce a far male a chiunque. Non gli saranno di certo piaciuti, però, gli ultimi 15' recupero compreso, quando solo un grande Szczesny e e un po' di fortuna (traversa di Florenzi) hanno negato il pareggio alla Roma. Il portiere polacco, ancora una volta, ha confermato di essere davvero affidabile: il dopo Buffon è già cominciato ed è in buone mani.

Allegri si mette a specchio rispetto al collega Di Francesco: 4-3-3 con Cuadrado e Mandzukic ai lati di Higuain. Dybala si accomoda ancora in panchina. Come terzino Barzagli è preferito a Lichtsteiner. La Roma scende in campo a Torino con i titolarissimi: il tridente è formato da El Shaarawy-Dzeko-Perotti. Schick parte dalla panchina.

E' una Juve affamata e vogliosa di non far scappare il Napoli quella che prova sin da subito ad azzannare la Roma. Gli inserimenti delle mezzali Matuidi e Khedira danno fastidio ai giallorossi, che soffrono centralmente. Al 6' solo una provvidenziale scivolata di Fazio ferma Cuadrado, poi Khedira strozza il destro e l'azione sfuma. Due minuti e Mandzukic incorna di testa a lato di poco, imitato da Higuain qualche minuto dopo. Il Pipita ha la grande chance al 18', ma Fazio si rifugia in angolo. E' il momento decisivo. Pjanic batte il corner, Chiellini salta tutto solo di testa, Alisson respinge, la palla arriva sui piedi di Benatia con il portiere brasiliano che si salva con l'aiuto della traversa ma non può nulla sulla terza conclusione del marocchino. Il classico gol dell'ex che fa esplodere l'Allianz Stadium. Per la prima volta in campionato la Roma va sotto in trasferta. A questo punto il possesso palla passa nei piedi dei giallorossi, il cui gioco è lento e troppo in orizzontale. I bianconeri chiudono bene gli spazi e rischiano solo in un'occasione, quando al 27' Dzeko pesca in verticale Perotti che scatta sul filo del fuorigioco e mette a centro area per l'accorrente El Shaarawy: Szczesny è super e para in due tempi. La squadra di Allegri è brava a ricompattarsi e a non lasciare giocate facili agli avversari, che confermano quella sterilità offensiva emersa in questa prima parte di stagione. Di Francesco non è soddisfatto di quanto visto e lo urla a De Rossi e compagni.

La ripresa si apre con il delizioso assist di Khedira che Higuain spreca malamente calciando alto sull'uscita di Alisson. Nella prima mezzora sono i bianconeri ad avere le migliori chance per il raddoppio, ma Higuain è impreciso e il brasiliano attento su Matuidi e Pjanic. "Gol sbagliato, gol subito" recita un vecchio adagio e per un pelo alla Roma negli ultimi 15' non riesce il colpaccio di raddrizzare la sfida. Il primo campanello d'allarme per Szczesny arriva dall'80': indecisione di Chiellini e Alex Sandro, Florenzi si inserisce ma il suo tiro è fermato dalla traversa. Di Francesco, dopo Schick, lancia nella mischia anche Under: solo il piedone del numero 1 polacco blocca il colpo di testa dei turco. Il finale è mozzafiato: il coast-to-coast di Pjanic si infrande contro la traversa, poi Benatia rischia di rovinare la sua serata perfetta servendo inavvertitamente Schick: il ceco, scartato dalla Juve in estate per problemi fisici, stava per consumare la sua vendetta, ma Szczesny è stato bravissimo in uscita a ipnotizzarlo. Per la disperazione dei giallorossi, sempre sconfitti nel nuovo stadio bianconero, e la felicità di Allegri: la sua Juve è tornata cannibale e lotterà per il settimo scudetto di fila fino alla fine. In una serata così poco importa se Dybala è stato spettatore non pagante.

LE PAGELLE

Szczesny 7,5 - E' bravo su El Shaarawy nel primo tempo, attento su Under nella ripresa e super su Schick nel recupero. Buffon può recuperare con calma.
Benatia 7 - Mezzo punto in meno per l'errore nel finale che per poco non costa il pari. Per il resto gol-vittoria e sempre sicuro dietro.
Higuain 5,5 - Se la Roma rimane in gara fino all'ultimo è senza dubbio colpa sua.

Alisson 7,5 - Prima di capitolare su Benatia fa due miracoli. Poi è bravo su Matuidi e sfiora quel che basta su Pjanic che prende la traversa.
Schick 5 - Il suo ingresso dà la scossa, ma l'errore in pieno recupero è davvero imperdonabile.
El Shaarawy 5 - Ha sul piede la grance occasione nel primo tempo, ma la calcia contro Szczesny. Per il resto fa poco.

IL TABELLINO

JUVENTUS-ROMA 1-0
Juventus (4-3-3): Szczesny 7,5; Barzagli 6, Benatia 7, Chiellini 6, Alex Sandro 5,5; Khedira 6.5, Pjanic 6,5, Matuidi 6,5 (34' st Marchisio sv); Cuadrado 6 (32' st Bernardeschi sv), Higuain 5,5, Mandzukic 7. A disp.: Pinsoglio, Loria, Lichtsteiner, Rugani, Asamoah, Bentancur, Sturaro, Dybala, Douglas Costa, Pjaca. All.: Allegri 6,5
Roma (4-3-3): Alisson 7,5; Florenzi 6, Manolas 6, Fazio 6, Kolarov 5,5; Nainggolan 5,5, De Rossi 6 (40' st Ünder 6), Strootman 5,5 (26' st Pellegrini 5,5); El Shaarawy 5 (22' st Schick 5), Dzeko 5,5, Perotti 5,5. A disp.: Skorupski, Lobont, Emerson, Bruno Peres, Juan Jesus, H. Moreno, Castan, Gonalons, Gerson. All.: Di Francesco 6
Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 18' Benatia (J)
Ammoniti: De Rossi (R), Cuadrado (J), Alex Sandro (J), Pellegrini (R)

LE STATISTICHE DI JUVE-ROMA

• Considerando tutte le competizioni, la Juventus non subisce gol da otto partite: non gli capitava da febbraio 2016.
• La Juventus ha vinto tutte le ultime sette partite casalinghe con la Roma in campionato, il record casalingo contro i giallorossi è di 8 vittorie di fila dal 1958 al 1965.
• La Roma è andata in svantaggio in trasferta per la prima volta in questo campionato: quella giallorossa resta, con Milan e Sassuolo, una delle tre squadre a non aver ancora recuperato punti da situazione di svantaggio nella Serie A in corso.
• Sesto gol sugli sviluppi di corner per la Juventus, un record condiviso con il Napoli in questo campionato.
• Gli ultimi quattro gol subiti dalla Roma in campionato sono arrivati tutti sugli sviluppi di palla inattiva.
• La Juventus ha effettuato 22 conclusioni stasera, la Roma non ne aveva mai concesse così tante in un match di questo campionato.
• Sette dei 14 tiri tentati dalla Roma in questa partita sono arrivati dal minuto 80 in avanti.
• Con quello di Florenzi, salgono a 14 i legni colpiti dalla Roma in questo campionato: almeno tre più di ogni altra squadra.
• Mehdi Benatia ha segnato il suo terzo gol in Serie A con la maglia della Juventus, il secondo stagionale: tutte queste reti sono arrivate allo Stadium.
• Giorgio Chiellini ha disputato stasera la sua 350ª partita in Serie A (313 con la Juventus).

TAGS:
Juventus
Roma
Serie a
18a giornata
Dybala
Benatia

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X