SportMediaset

Juventus, Marchisio: "In Italia ci sono pochi talenti"

"Buffon è un monumento, Dybala mi ha stupito. All'Europeo saremo un'incognita"

foto lapresse

Non parla della sfida contro il Napoli, ma di grandi campioni e di futuro sì. Claudio Marchisio, erede in qualche modo di Pirlo alla Juventus, si è sbilanciato per esempio sul talento di Pogba: "E' un fenomeno, ma è ancora un ragazzino - ha raccontato a So Foot -. Ha un margine di miglioramento". Poi un elogio a Buffon: "E' un monumento da Pallone d'Oro, anche alla sua età. In Italia manca talento e a Euro2016 saremo un'incognita".

Dopo l'inizio terribile l'annata della Juventus è tornata ad essere di livello assoluto, come i giocatori che ne compongono la rosa. "Pogba si è capito subito che fosse un fenomeno, ma non dimentichiamoci che stiamo parlando di un ragazzino. Spero resti a lungo in bianconero perché da noi può crescere ancora molto". Nello stesso spogliatoio però c'è un monumento come Buffon: "Era da podio per il Pallone d'Oro, non solo per la carriera, ma anche perché è ancora il migliore tra i pali. Poi voglio vedere dove saranno Messi e Ronaldo alla sua età...". Un talento del presente però è anche Dybala: "Sapevo che era un talento puro, ma temevo potesse perdersi nelle prime giornate di campionato viste le difficoltà di tutti. Invece si è subito adattato, è molto europeo come modo di allenarsi".

Senza la Joya, ma con Buffon, Marchisio si appresta ad affrontare l'Europeo in Francia: "Siamo un'incognita - ha spiegato proprio al francese So Foot -, ma bisogna ammettere che abbiamo pochi campioni o talenti puri. E' questione di cicli. Conte è l'uomo giusto per una squadra povera di talento ma che riesce a trasformare tecnicamente e mentalmente. Non ci accontenteremo di quarti o semifinali".

TAGS:
Juventus
Napoli
Marchisio
Pogba
Ibrahimovic