SportMediaset

Juve-Napoli, Allegri studia una "gabbia" per Higuain

Il tecnico bianconero prepara le contromosse, anche Morata marcherà l'argentino

foto lapresse

Nella settimana più importante del campionato a Torino sponda juventina lo spauracchio è uno solo: Gonzalo Higuain. Il Pipita, 24 gol in campionato in altrettante partite, è l'uomo da tenere d'occhio e per l'occasione il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri sta studiando le contromosse. Per arginare Higuain i bianconeri costruiranno una sorta di gabbia tattica con marcature ad hoc che toccheranno ai centrali, ma anche a Marchisio e Morata.

L'infortunio di Chiellini ha mescolato le carte a Vinovo con il tecnico che da diversi giorni sta studiando la contromisure per rendere più solida possibile la Juventus. Con ogni probabilità la Juventus si schiererà con una difesa a quattro, anche per contrastare il tridente del Napoli, con Lichtsteiner ed Evra arretrati a terzini e Rugani, quello che sarebbe il naturale sostituto di Chiellini, relegato ancora una volta in panchina. Nel centro sportivo bianconero però si sta lavorando anche alla tattica per limitare il raggio d'azione del pericolo numero uno, quel Gonzalo Higuain in rete da sei partite consecutive in campionato e arrivato a 24 gol in campionato. Una "gabbia" studiata da Allegri attorno all'argentino con Bonucci e Barzagli a prenderlo in consegna speciale. Ma non solo.

Stando a quanto filtra dal capoluogo piemontese, il tecnico juventino chiederà a Marchisio di non perdere di vista Higuain quando abbasserà il raggio d'azione e per non lasciare nulla al caso a francobollarlo in area in caso di calci da fermo offensivi per il Napoli sarà Morata. Queste sono le mosse studiate da Allegri che per il resto potrebbe recuperare Khedira in extremis e confermare Morata e Dybala in attacco con Cuadrado a supporto nel 4-3-3 a specchio con Sarri.

TAGS:
Juventus
Napoli
Allegri
Higuain