SportMediaset

Juve, Allegri sembra aver scelto la difesa a 4

Test in amichevole per i bianconeri, che hanno provato anche Pereyra come trequartista

(juventus.com)

Allegri sembra aver deciso: contro il Napoli la Juve scenderà in campo con la difesa a 4. L'allenatore bianconero ha provato questo modulo nel test amichevole di 60' giocato, e vinto per 5-0, con l'Alpignano (formazione di Eccellenza), che, tra l'altro, si è presentato con il 4-3-3 proprio per simulare il metodo di gioco degli azzurri. Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci ed Evra dovrebbero essere i titolari davanati a Buffon. Resta l'ipotesi trequartista, visto che Pereyra è stato provato alle spalle di Zaza e del giovane Favilli.

Test a parte, resta il fatto che l'assenza di Chiellini lascia sempre aperte due opzioni: difesa a tre o a quattro. E proprio da questo dubbio Max potrebbe trarre un vantaggio, partendo coperto e ridisegnando poi l'assetto tattico. Insomma, i bianconeri potrebbero iniziare ancora col 3-5-2, con Lichtsteiner in versione "guardaspalle" di Cuadrado ed Evra sull'altra corsia, ma poi tutto potrebbe cambiare a seconda dell'andamento del match.

Con Khedira ai box, la presenza di Sturaro del resto garantisce copertura sulla destra e Allegri potrà contare sui raddoppi dell'ex Genoa dalla parte di Insigne e Ghoulam. In caso di difesa a tre, inoltre, resta sempre aperta anche l'ipotesi Rugani, ma finora il tecnico bianconero ha utilizzato l'ex Empoli col contagocce e sembra difficile che possa gettarlo subito nella mischia contro Higuain & Co. Dunque spazio alle accelerazioni di Cuadrado per spezzare il ritmo e dare imprevedibilità alla manovra. Ad equilibrare la presenza del colombiano, infatti, dovrebbe esserci anche Evra sull'altra fascia, che in fase di copertura potrebbe abbassarsi sulla linea dei difensori, chiudendo le linee di passaggio per gli inserimenti di Callejon e formando la linea a 4.

Più complicato immaginare, almeno dall'inizio, la presenza di Alex Sandro. A conti fatti, se la gara dovesse essere molto tattica, il brasiliano potrebbe infatti essere l'arma in più di Allegri per cambiare marcia sulla sinistra nella ripresa. Pochi invece i dubbi a centrocampo e in avanti. Marchisio agirà da play davanti alla difesa, con Pogba e Sturaro in mediana. Il francesino dovrà vedersela con Allan e proprio questo duello potrebbe decidere la gara a livello tattico. Quando ha spazio, Paul negli ultimi 30 metri fa male. Ed è il centrocampista che ha tirato di più in porta in questa Serie A. Occhio dunque agli inserimenti centrali del gioiellino bianconero.

Infine il capitolo Dybala. L'argentino è l'uomo più in forma di Allegri e l'unico capace di piazzarsi tra le linee per accelerare e aprire il gioco per gli esterni o puntare la porta. Le statistiche della "Joya" bianconera dicono 13 gol e 27 tiri in porta. Meglio di lui ha fatto solo Higuain in Serie A. Al di là dei moduli e della tattica, allo Stadium lo spettacolo è garantito.

TAGS:
Serie A
Juventus
Napoli

Argomenti Correlati