Perin stoppa Niang: 0-0 tra Torino e Genoa

ll portiere rossoblù decisivo: Ballardini allunga su Spal e Crotone

Continua la pareggite del Torino, che non riesce a sfondare il muro del Genoa, eretto da uno straordinario Perin: è quasi tutto merito del portiere rossoblù, capace di interventi decisivi sia su Berenguer che su Niang. Finisce 0-0 in un match che ha visto il ritorno in Serie A di Giuseppe Rossi. Con questo pareggio i granata salgono a 25, agganciando il Milan. Punto prezioso per il Genoa che allunga su Spal e Crotone: +3 sulla zona retrocessione.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Lapresse

Foto 2

Lapresse

Foto 3

Lapresse

Foto 4

Lapresse

Foto 5

Lapresse

Foto 6

Lapresse

Foto 7

Lapresse

Foto 8

Lapresse

Foto 9

Lapresse

Foto 10

Lapresse

Foto 11

Lapresse

Foto 12

Lapresse

Foto 13

Lapresse

Foto 14

Lapresse

Foto 15

Lapresse

Foto 16

Lapresse

Foto 17

Lapresse

Foto 18

Lapresse

Davide Ballardini deve ringraziare Mattia Perin e le sue straordinarie parate, quelle su Berenguer nel primo tempo e su Niang nella ripresa, autentici prodigi. Lo 0-0 fa felice il Genoa, che allunga sulla zona retrocessione, e rende più amaro il Capodanno di Mihajlovic, che senza Belotti ha scelto Niang come punta centrale, venendo ripagato da una bella prestazione dell'ex rossonero. È stato un Toro diligente e a tratti pericoloso, che non si è accontentato ma che nella ripresa, alla lunga, ha diminuito la propria pressione. Niang le ha provate tutte: con un sinistro a giro, con un bellissimo tacco volante, con un pallonetto su un'uscita di Perin con salvataggio disperato di Izzo, con un destro incrociato sul quale il portiere si è superato. Nel conto delle palle gol dei granata anche un colpo di testa di N'Koulou che ha sfiorato il palo, un gran tiro di Berenguer, molto bravo, destinato all'incrocio e parato da Perin e un sinistro di Iago Falque uscito per questione di centimetri.

Un conto lunghissimo, quelle delle occasioni del Toro, che hanno come contraltare un sinistro di Pandev parato bene da Sirigu. Poi il Genoa ha badato soprattutto a difendersi e si è appeso, come sempre, al macedone ex Inter, unico in grado di prendersi sulle spalle la squadra. Nel finale ha anche avuto l'idea illuminante: percussione e servizio per Lapadula, smarcato davanti al portiere al limite dell'area, ma l'ex Milan ha mancato un facile controllo. In campo anche Giuseppe Rossi, che non calcava un campo di Serie A dal 17 gennaio 2016.

Sesto pareggio nelle ultime otto partite per il Torino, che procede a ritmo lento. Al termine del match i fischi dei tifosi, un po' ingenerosi visto la bella prestazione dei granata.

IL TABELLINO

TORINO-GENOA 0-0

Torino (4-3-3): Sirigu 6; De Silvestri 5,5, N'Koulou 6,5, Burdisso 6, Molinaro 6; Rincon 6, Valdifiori 5,5 (18' st Gustafson 5), Obi 6; Iago Falque 6,5, Niang 7, Berenguer 6,5 (31' st Boyé sv).
A disposizione: Ichazo, Milinkovic-Savic, Millico, Moretti, Acquah, Buongiorno, Rivoira, Fiordaliso, De Luca, Sadiq.
Allenatore: Mihajlovic 6

Genoa (3-5-1-1): Perin 8; Izzo 6,5, Spolli 6, Zukanovic 5; Rosi 5,5 (10' st Biraschi 5,5), Rigoni 5,5, Veloso 5,5 (12' st Lapadula 5), Bertolacci 6, Laxalt 5,5; Taarabt 5 (24' st G. Rossi 6); Pandev 6,5.
A disposizione: Lamanna, Rossettini, Brlek, Omeonga, Zima, Cofie, Galabinov, Lazovic, Pellegri.
Allenatore: Ballardini 6

Arbitro: Irrati

Ammoniti: Rosi (G), Valdifiori (T), Rigoni (G), Spolli (G)

LE STATISTICHE DI TORINO-GENOA

• Ventesimo pareggio per il Torino nel 2017, almeno sei più di ogni altra squadra dei 5 maggiori campionati europei nell'anno solare.
• Il Genoa ha ottenuto la porta inviolata per quattro trasferte di fila per la terza volta nella sua storia in Serie A: le precedenti due nel 1964 e nel 2009.
• Il Torino ha vinto solo una delle ultime otto partite di campionato giocate in casa.
• Per la nona volta il Genoa non è riuscito a segnare in una gara di questa Serie A: solo Crotone (11) e Benevento (10) sono rimaste a secco più volte.
• Soltanto tre i tiri subiti dal Torino oggi: non ne aveva mai concessi meno di nove in una gara di questo campionato.
• Inoltre, nessuna squadra ha effettuato meno di tre tiri in un match della Serie A 2017/18.
• M’Baye Niang non aveva mai fatto così tanti tiri (otto) in carriera in una partita di Serie A.
• Iago Falque ha mandato per otto volte i compagni al tiro oggi: solo Candreva (nove contro l’Udinese) ha creato più occasioni in una gara di questa Serie A.
• Ben 16 i palloni recuperati da Cristian Molinaro: solo due giocatori di movimento (Acerbi e Bereszynski, entrambi 18) sono riusciti a fare meglio in un match di questo campionato.

TAGS:
Torino
Genoa
Serie a

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X