TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Genoa, ridotta la squalifica di Izzo da 18 a 6 mesi

La Corte Federale d'Appello ha parzialmente accolto il ricorso del giocatore

foto lapresse

La squalifica di Armando Izzo è stata ridotta da 18 a 6 mesi. La Corte Federale d'Appello ha parzialmente accolto il ricorso presentato dal legale del difensore del Genoa contro la squalifica per omessa denuncia ai tempi in cui il giocatore militava nell'Avellino, nell'ambito del calcioscommesse. La pena è stata ridotta a un terzo dell'iniziale e permetterà a Izzo di tornare in campo già nella prossima stagione. Interessa alla Roma.

Con questa decisione il giocatore potrà tornare in campo a metà ottobre. Inoltre i giudici hanno deciso per la riduzione dell'ammenda dagli iniziali 50mila a 30mila.

IZZO: "SEMPRE LOTTATO PER LA VERITA'"

"Ora ho solo una voglia matta di ripartire, riprendermi tutto e raggiungere i miei sogni, ma prima c'è da conquistare una salvezza, domenica tutti allo stadio". Si affida ai social Armando Izzo, difensore del Genoa e nel giro della nazionale, per commentare la sentenza della Corte d'Appello Federale che ha ridotto la sanzione a 6 mesi. "È stato un anno duro, un anno in cui ho sofferto tanto, ma non ho mai avuto paura, sono sempre stato certo della mia onestà e non ho mai smesso di lottare per la verità - ha aggiunto Izzo -. Mai un secondo ho pensato di arrendermi, mi sono sempre allenato e sono sempre stato accanto alla squadra. Ho capito che nella vita le persone che ti vogliono bene sono davvero poche e a quelle che dico grazie di esserci e vi porterò sempre con me".

TAGS:
Genoa
Izzo
Squalifica

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X