Europa League, terzo turno preliminare: Copenaghen avanti, sarà l'avversario dell'Atalanta. Zenit e Siviglia esagerati

Sulla strada dei bergamaschi i danesi, che hanno battuto 2-1 il Cska Sofia anche al ritorno. Otto gol del russi alla Dinamo Minsk, cinque degli spagnoli allo Zalgiris

Foto Ansa

Sarà il Copenaghen il prossimo avversario dell’Atalanta agli spareggi di Europa League. La formazione danese, dopo la vittoria per 2-1 nell’andata del terzo turno di qualificazione, ha replicato il punteggio nel match di ritorno contro i bulgari del Cska Sofia: sblocca N’Doye su assist di Thomsen (23’), pareggia Evandro Da Silva (58’). Ancora N’Doye di testa mette il punto esclamativo sulla gara (64’).

Il Copenaghen bissa il 2-1 della gara d'andata contro il Cska Sofia ed elimina i bulgari dalla competizione. I danesi passano in vantaggio con N'Doye (23'), che sfrutta l'imbucata centrale di Thomsen per battere l'estremo difensore avversario. Evandro Da Silva trova il pari al 58', ma ancora N'Doye, stavolta di testa (64'), segna la rete che mette in ghiaccio la qualificazione. La gara più spettacolare della giornata va di scena a San Pietroburgo, dove lo Zenit partiva dal poker subito all’andata per una montagna da scalare altissima. I russi riescono a pareggiare i conti contro la Dinamo Minsk nei tempi regolamentari (Paredes 22’, Noboa 66’, Dzyuba 75’ e 78’) nonostante l’espulsione di Paredes a metà ripresa, poi nei supplementari completano l’opera con altre quattro reti (Driussi 108’, Dzyuba 116’, Mak 122’ e 124’) vanificando la rete di Yahaya (99’) che aveva illuso gli ospiti. Finisce 8-1. Esagera il Siviglia dopo la vittoria stentata dell’andata contro lo Zalgiris Vilnius: gli spagnoli si regalano un pokerissimo in trasferta con le doppiette di Nolito (6’ e 83’) e Sarabia (7’ e 44’) e la rete di Arana (40’) conquistando il passaggio agli spareggi.


Passa il turno anche il Lipsia, cui basta un pareggio sul campo dell’Universitatea Craiova dopo il tris dell’andata: inutile per i rumeni il gol di Baicu (85’) dopo quello di Sabitzer (39’). Ha vita facile il Bordeaux, forte delle tre reti dell’andata: i francesi completano l’opera contro il Mariupol con un 2-1 interno che chiude i giochi sul complessivo 5-2. È un fiume in piena il Cluj, che con cinque reti nel match di ritorno porta a sette il conto complessivo dei gol realizzati contro l’Alashkert nel doppio confronto. Calano il tris l’Apoel Nicosia, che elimina l’Hapoel Be’er Sheva, e l’Olympiacos che chiude i conti sul campo del Lucerna passando con un complessivo 7-1. Basta di nuovo l’1-0 al Basilea per avere la meglio del Vitesse. Reti inviolate a Maribor per un pari che regala il pass al Rangers. Passa il turno anche il Rosenborg con un tris contro il Cork City che chiude il pokerissimo tra andata e ritorno. Non riesce l’impresa al Feyenoord, che in casa non va oltre l’1-1 contro il Trencin dopo le quattro reti subite nel match d’andata.

TAGS:
Europa league
Terzo turno preliminare

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X