Serie A, Napoli senza pietà: il Crotone retrocede in Serie B

Nulla da fare per Zenga, i calabresi piegati da Milik e Callejon. Inutile il gol di Tumminello

Stavolta niente miracolo, il Crotone retrocede in Serie B. Implacabile il Napoli, che saluta il suo pubblico al San Paolo (tutto esaurito) vincendo 2-1 con i gol nel primo tempo di Milik e Callejon. Inutile nel finale la rete di Tumminello. Vittoria da record per il Napoli, prima squadra a superare i 90 punti (91) senza vincere il campionato. Il Crotone torna in B dopo due stagioni chiudendo a 35 punti, uno in più dell'anno scorso, quando si salvò.

Una festa era assicurata, la seconda era più improbabile e infatti non si è consumata. Il Napoli chiude il suo campionato senza scudetto ma con tanti record e con l'affetto dei tifosi che hanno riempito lo stadio, hanno omaggiato i propri giocatori per la stagione conclusa e hanno salutato Reina e Maggio, che lasciano il club. Di contro, la tremenda delusione del Crotone: l'anno scorso il miracolo con Nicola, quest'anno Zenga, subentrato a dicembre, non è riuscito a ripetersi. Un dramma sportivo che i calabresi non hanno saputo evitare per due motivi: una paura tremenda di perdere, trasformatasi in un atteggiamento contratto e deleterio; la grande capacità del Napoli di palleggiare, di non snaturarsi e di pressare, restando identico a se stesso anche nell'ultima di campionato.

Partita senza storia e che ha reso del tutto inutili tutti i ragionamenti, i calcoli e le combinazioni per capire chi sarebbe retrocesso: in B con Benevento e Verona ci va il Crotone. Il San Paolo, gremito e vestito a festa, caldissimo e pieno di amore per la sua squadra, ha visto un Crotone atterrito e un Napoli concentrato e non disposto a lasciare libera la strada ai calabresi. Primi 20' senza troppe emozioni, poi Insigne ha cliccato sul tasto dell'attivazione del genio personale e ha iniziato a dipingere palloni classici (per il suo modo di giocare), conosciuti ma imprendibili.

Al 23' il pallone sul secondo palo, a spiovere, a trovare la testa di Milik, al quinto gol in stagione. Al 32' lo stesso spartito: Insigne che si diverte sulla destra, poi pennella sul secondo palo per il gol di Callejon, il decimo in campionato da sommarsi ai 10 assist. È stato un match nel quale sono emerse tutte le qualità della squadra di Sarri: palleggio, trame, pressing, capacità di fare male e tanta, tantissima qualità.

Il migliore del Crotone, per intenderci, è stato Cordaz: incolpevole sui gol, miracoloso sui tiri da fuori di Zielinski, Callejon e Mertens (con l'aiuto del palo). Zenga ha assistito alla retrocessione del suo Crotone senza riuscire ad instillare il coraggio necessario ai suoi. Neanche i cambi hanno dato la scossa: Reina non si è praticamente mai sporcato i guanti, nemmeno nel finale quando Tumminello l'ha bucato per il 2-1, bello ma inutile.

E così la stagione si chiude con un San Paolo davvero grato a Sarri e ai suoi, con l'omaggio a Reina, il saluto a Maggio ("Sei l'esempio", lo striscione per lui), i boati per Insigne, Milik e Hamsik, entrato nel finale. 91 punti, tanto bel calcio, nessun titolo ma un'affetto vero e profondo. Tra i cori dei tifosi azzurri il Crotone saluta la A a testa altissima, avendo mostrato a tratti un calcio e una fierezza da squadra da campionato maggiore. Se continuerà così, tornerà presto sui campi di A.

LE PAGELLE

Koulibaly 7 - Quando se ne va con tacco e tunnel vicino alla bandierina in zona offensiva, il San Paolo esplode. Gli attaccanti del Crotone gli fanno il solletico.

Milik 7 - Cinque gol in campionato, un finale di stagione post-infortunio che spiega che questo bel centravanti può essere una chiave di svolta per il Napoli di Sarri. Perché sa giocare, segna e dà soluzioni.

Insigne 7,5 - L'ultima stagionale, ma ha ancora voglia di stupire tutti. Due assist da fuoriclasse.

Cordaz 7,5 - Cuore di capitano, l'ultimo ad arrendersi. Incolpevole sui gol, abbandonato da una linea difensiva che non riesce a leggere una giocata classica del Napoli. Si esalta alla distanza, con 3-4 parate da super portiere.

Mandragora 4,5 - Il primo ad affondare. Perde palloni sanguinosi, viene inghiottito dal centrocampo del Napoli.

Tumminello 6,5 - Anche lui era reduce da un gravissimo infortunio. E in questo scorcio di stagione ha dimostrato che ha potenzialità e vede la porta. Un gol inutile, il suo, ma bello.

IL TABELLINO

NAPOLI-CROTONE 2-1

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysay 6, Albiol 6,5, Koulibaly 7, Mario Rui 6,5; Allan 6,5 (32' Rog sv), Jorginho 6, Zielinski 6,5; Callejon 7, Milik 7 (22' st Mertens 6,5), Insigne 7,5 (31' Hamsik sv).
A disposizione: Rafael, Sepe, Maggio, Milic, Machach, Ghoulam, Diawara, Tonelli. All. Sarri
Allenatore: Sarri 7

CROTONE (4-3-3): Cordaz 7,5; Faraoni 5, Ceccherini 5, Capuano 5,5, Martella 4,5; Barberis 5, Mandragora 4,5, Rohden 5 (1' st Stoian 5,5); Trotta 5 (19' st Tumminello 6,5), Simy 5,5, Nalini 5 (13' st Ricci 5).
A disposizione: Festa, Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Sampirisi, Simic, Crociata, Ajeti.
Allenatore: Zenga 5,5

Arbitro: Banti

Marcatori: 23' Milik (N), 32' Callejon (N), 45' st Tumminello (C)

LE STATISTICHE

Con questa vittoria, il Napoli è diventato la prima squadra della storia della Serie A a superare i 90 punti senza vincere lo Scudetto.

Inoltre quella dei partenopei è la terza squadra della storia in Serie A ad andare oltre questa cifra, dopo Inter e Juventus.

Prima retrocessione dalla Serie A invece per il Crotone, dopo due anni di permanenza nella massima serie.

La squadra di Zenga ha perso sei delle ultime sette trasferte in Serie A (1V); inoltre i calabresi hanno perso tutti e quattro gli incroci nella massima serie con il Napoli.

Con questo gol Josè Callejon è diventato il primo giocatore dell’era De Laurentiis ad andare in doppia cifra di gol e assist per due stagioni consecutive di Serie A.

Negli ultimi tre campionati Lorenzo Insigne ha fornito 30 assist: più di ogni altro giocatore nella massima serie.

Lorenzo Insigne ha fornito due assist nello stesso incontro per la prima volta da quando gioca in Serie A.

Tre delle cinque reti di Arkadiusz Milik in questo campionato sono state segnate su assist di Insigne.

Gli unici due gol da parte di un giocatore subentrato del Crotone in questa Serie A sono stati segnati entrambi da Tumminello.

Mário Rui ha giocato oggi la sua 100a partita in Serie A.

di LUCIANO CREMONA

TAGS:
Napoli
Crotone
Serie a

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X