Coppa Italia, Lazio-Fiorentina 1-0: Lulic vale la semifinale

Un gol del bosniaco decide la sfida. Ora la vincente del Derby di Milano

La Lazio è la prima semifinalista della Coppa Italia 2017/18. Nel quarto di finale giocato all'Olimpico, i biancocelesti hanno battuto 1-0 la Fiorentina capitalizzando al massimo l'immediato vantaggio firmato da Lulic al 5' con un diagonale all'angolino. Lazio vicina al raddoppio in più di un'occasione nella prima parte di gara, mentre la reazione viola della ripresa non ha portato al pari. Di Chiesa l'occasione più grande ma parata da Strakosha.

LA PARTITA

Il massimo risultato, ma non con il minimo sforzo. Missione compiuta per la Lazio di Simone Inzaghi che con una fase difensiva di assoluto livello ha saputo capitalizzare al massimo la giocata di Lulic a inizio partita. Una sfida importante, non sottovalutata da entrambi i tecnici che hanno limitato il turnover per centrare quella semifinale contro Milan o Inter che è uno step in più verso un obiettivo stagionale. L'1-0 premia la Lazio, legittimato con un primo tempo di intensità e qualità e conservato con una ripresa più abbottonata ma comunque solida contro la reazione fiorentina. Di contro gli uomini di Pioli hanno pagato una scarsa vena offensiva dei suoi, continui nel portare pallone a ridosso dell'area di Strakosha ma mai realmente pericolosi eccezion fatta per una conclusione velenosa di Chiesa deviata dal portiere albanese. Troppo poco.

L'ha decisa l'uomo di coppa in casa Lazio, Senad Lulic. Lo ha fatto con una giocata - e un'azione con la partecipazione attivissima di Milinkovic-Savic - che ha spaccato in due la retroguarda viola e la partita, la prima vera della partita. Con il serbo possente nel difendere palla su Veretout con la fisicità, Lulic ha chiesto e ottenuto palla sulla sinistra stravincendo il duello fisico con Gaspar, superato in velocità e dribblato rientrando sul destro in area prima di infilare l'angolino di Dragowki nella giocata di serata. Un gol che ha cambiato l'aspetto tattico della partita, che ha visto comunque i padroni di casa in grande controllo del match per tutto il primo tempo prima e dopo l'ingresso in campo di Immobile (febbricitante) per l'infortunato Caicedo. L'ecuadoregno, così come Milinkovic-Savic dalla distanza e ancora Lulic, hanno più volte sfiorato il raddoppio ma senza lieto fine concedendo alla Fiorentina quarantacinque minuti di speranza.

E di tentativi. Nella ripresa, infatti, la spia della riserva biancoceleste si è accesa prima del previsto e non solo per il cambio modulo adottato da Pioli con l'inserimento di due giocatori offensivi. In ritardo sulle seconde palle e sempre sotto pressione, la Lazio si è rintanata nella propria metà campo lasciando alla Fiorentina l'onore e l'onere di inventarsi la giocata vincente con un possesso palla prolungato ma terribilmente sterile. I palloni spiovuti in area dalla trequarti sono stati preda continua di De Vrij e Radu, con l'unica occasione concessa a Chiesa a metà ripresa arrivata solo sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Per Strakosha a conti fatti una sola parata decisiva, mentre Hugo e Dragowski dall'altra parte sono stati bravi a frenare i contropiedi di Immobile e Lulic.

Ha vinto la squadra più solida, forse la più convinta in campo e lo ha fatto alla maniera ormai abituale di Simone Inzaghi: giocando da squadra. Milan e Inter, chiunque delle due sarà l'avversaria in semifinale, sono avvisate. La Lazio attende, con fiducia e la voglia di rigiocarsi una finale davanti al proprio pubblico.

LE PAGELLE

Lulic 7 - Il migliore in campo a prescindere dal gol vittoria. Ha gamba e voglia fino all'ultimo minuto, sfiorando la doppietta in due occasioni

Saponara 5 - Il suo rendimento continua a essere un mistero. Bocciatura senza appello per l'ennesima volta, un pesce fuor d'acqua che non trova la sua posizione

Babacar 5 - Gioca male la sua carta da titolare. Nessuna conclusione per lui, nemmeno abbozzata

Radu 6,5 - Giganteggia in area sui palloni spioventi. Dalle sue parti provano a passare, ma li rispedisce sempre indietro

Felipe Anderson 6,5 - Finché la gamba tiene regala sprazzi del suo talento. Il recupero procede bene e ha già dimostrato quanto possa essere utile alla causa

IL TABELLINO

LAZIO-FIORENTINA 1-0
Lazio (3-5-2)
: Strakosha 6,5; Bastos 6, De Vrij 6,5, Radu 6,5; Basta 6, Parolo 6, Leiva 6, Milinkovic-Savic 6,5 (42' st Luis Alberto sv), Lulic 7; Felipe Anderson 6,5 (14' st Lukaku 6), Caicedo 6 (25' Immobile 6). A disp.: Vargic, Guerrieri, Wallace, Patric, Luiz Felipe, Marusic, Murgia, Jordao, Nani. All.: Inzaghi 6,5
Fiorentina (3-5-1-1): Dragowski 6,5; Milenkovic 6, Astori 5,5, Vitor Hugo 6; Gaspar 5 (28' st Gil Dias 5), Veretout 6, Sanchez 5,5, Benassi 5 (1' st Eysseric 5), Chiesa 6; Saponara 5 (1' st Simeone 5); Babacar 5. A disp.: Sportiello, Cerofolini, Badelj, Pezzella, Cristoforo, Olivera, Biraghi, Laurini, Thereau. All.: Pioli 5,5.
Arbitro: Damato
Marcatori: 5' Lulic
Ammoniti: Strakosha (L); Gaspar, Veretout (F)
Espulsi: nessuno

TAGS:
Coppa italia
Lazio
Fiorentina
Pagelle
Tabellino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X