Serie A, Roma-Chievo 2-2: Stepinski gela l'Olimpico

Giallorossi avanti con El Shaarawy e Cristante, nella ripresa i gol di Birsa e Stepinski

di LUCIANO CREMONA

Non ritrova la vittoria in campionato la Roma, bloccata sul 2-2 dal Chievo capace di rimediare al doppio vantaggio giallorosso del primo tempo. Vantaggio al 10' con El Shaarawy, al 30' raddoppio di Cristante. Nella ripresa eurogol di Birsa al 57', poi a 7 minuti dal 90' la rete di Stepinski. A tempo scaduto miracolo di Olsen che evita la sconfitta. La Roma sale a 5 punti, piccolo passo del Chievo che, dopo la penalizzazione, va a meno 1.

Il campionato italiano è il più difficile di tutti perché ti devi sudare ogni vittoria, anche contro le piccole. Lo si dice spesso, per cercare di nobilitare la nostra Serie A. A guardare i risultati di queste prime giornate, in particolare quelli di Inter e Roma, non si può far altro che confermare questo spunto. I giallorossi lasciano infatti altri preziosi punti in campionato e lo fanno sprecando un vantaggio di due reti: al 45' sul 2-0 pochi avrebbero immaginato un risultato come quello finale, tra l'altro garantito dalla strepitosa parata oltre il 95' di Olsen sul destro a giro di Giaccherini. Sarebbe stato il gol del clamoroso 2-3. Non il biglietto da visita migliore in vista della trasferta di Champions al Bernabeu contro il Real Madrid, mercoledì.

Eppure a leggere tra le righe di questa partita le avvisaglie per una giornata non semplicissima c'erano state. Non all'inizio, perché la Roma disegnata con il 4-3-3 da Di Francesco aveva da subito preso bene il campo. Florenzi, al rientro, ha macinato chilometri sulla destra, Nzonzi ha protetto le incursioni di Cristante e Pellegrini, El Shaarawy si è dimostrato l'uomo più in forma. Proprio il Faraone, al 10', aveva portato in vantaggio i giallorossi, su bel cross di Florenzi. Al 30' il raddoppio di Cristante, dopo un lavoro fantastico in area di rigore di Dzeko, che ha mostrato come si muove un vero centravanti.

Ma il primo tempo della Roma ha mostrato delle lacune evidenti, complice un Chievo che non si è mai abbattuto e ha provato a proporre. Barba sulla sinistra ha sfondato in un paio di occasioni, Birsa ha trovato corridoi centrali, Stepinski si è divorato un gol di testa da pochi passi. E proprio l'attaccante polacco ha dimostrato, ancora una volta, di non essere un attaccante qualsiasi: per tutto il match ha sfiancato i centrali giallorossi, mandando in difficoltà soprattutto Juan Jesus, scelto al posto di Fazio.

La ripresa, iniziata con la Roma arrembante e vicina al terzo gol, ha preso all'8' minuto un altro binario: Birsa, trovato tra le linee, ha fatto brillare quel suo sinistro che si è infilato all'incrocio. Una meraviglia che ha rimesso in pista il Chievo e ha fatto crescere le incertezze dei giallorossi. I cambi di Di Francesco non hanno dato i frutti sperati: l'inserimento di De Rossi e Karsdorp passando al 4-2-3-1 non ha garantito alla difesa la copertura sperata. E infatti all'83' si è consumato il patatrac nell'area di Olsen, con un Kolarov oltremodo goffo e Stepinski abilissimo a sfruttare l'occasione per firmare il 2-2. Nel finale Dzeko ha sprecato un comodo colpo di testa, poi al 95' Giaccherini ha disegnato un destro magnifico, sul quale Olsen ha effettuato la sua parata più bella da quando sbarcato in Italia. Sarebbe stato un 2-3 clamoroso.

Resta il fatto che la Roma non è riuscita a guarire dai suoi malanni: contro il Milan ha visto sfumare il pareggio nel finale, ora col Chievo altri due punti persi a ridosso del 90'. I cali di concentrazione e i problemi difensivi si sono evidenziati ancora una volta, anche all'interno di un match condotto anche con autorità per quanto riguarda la fase offensiva. Ora c'è da ricompattare la squadra sia tatticamente che a livello mentale, la trasferta di Madrid non lascia spazio ad altri passi falsi.

LE PAGELLE

Olsen 7 - Sfiora il siluro di Birsa, viene beffato dal rimpallo con Kolarov, ma salva letteralmente la Roma con il prodigio oltre il 95' con il quale strozza in gola l'urlo a Giaccherini. Parata superlativa.

El Shaarawy 7,5 - Migliore in campo, non solo per il gol. Mette a disposizione corsa e intensità, rincula e si propone, fa tutto con grande brillantezza.

Dzeko 6,5 - Nel finale si divora un gol di testa ma gioca la solita partita esemplare, nella quale spicca il meraviglioso lavoro in area spalle alla porta con il quale apre a Cristante la via del 2-0.

Birsa 7 - Sinistro scintillante e gol meraviglioso, ma la partita tutta è di ottimo livello.

Stepinski 7,5 - Bravo, davvero. Perché il gol è solo il premio dopo una prestazione solida, nella quale i chilometri e le lotte che mette nel match fanno ammattire soprattutto Juan Jesus.

Barba 6,5 - Il migliore della retroguardia, si sgancia sempre in avanti e offre palloni pericolosi.

IL TABELLINO

ROMA (4-3-3): Olsen 7; Florenzi 7 (24' st Karsdorp 5,5), Manolas 5,5, Juan Jesus 5, Kolarov 5; Lo. Pellegrini 6 (24' st De Rossi 5,5), Nzonzi 6, Cristante 6,5; Ünder 6 (36' st Kluivert sv), Dzeko 6,5, El Shaarawy 7,5.
A disposizione: Mirante, Fuzato, Lu. Pellegrini, Perotti, Schick, Marcano, Santon, Fazio, Zaniolo.
Allenatore: Di Francesco 5,5

CHIEVO (4-3-2-1): Sorrentino 6,5; Tomovic 5,5, Rossettini 5,5, Bani 6, Barba 6,5; Rigoni 6 (42' st Depaoli sv), Radovanovic 6,5, Obi 5 (1' st Hetemaj 5,5); Birsa 7 (36' st Leris sv), Giaccherini 6,5; Stepinski 7,5.
A disposizione: Seculin, Semper, Jaroszynski, Tanasijevic, Kiyine, Pucciarelli, Meggiorini, Grubac, Pellissier.
Allenatore: D’Anna 6,5

Arbitro: Mazzoleni

Marcatori: 10' El Shaarawy (R), 30' Cristante (R), 7' st Birsa (C), 38' st Stepinski (C)

Ammoniti: Rossettini (C), De Rossi (R)

LE STATISTICHE

  • La Roma ha pareggiato tre delle ultime quattro gare di Serie A giocate ad ora di pranzo (1V).
  • Il Chievo ha trovato il pareggio dopo essere andato sotto di due reti in Serie A per la prima volta da gennaio 2016: anche in quella occasione contro la Roma.
  • La Roma ha pareggiato tre partite di fila all’Olimpico per la prima volta da marzo 2015.
  • La Roma è rimasta imbattuta in tutte le ultime 11 partite contro il Chievo in Serie A (7V, 4N) e ha segnato almeno due reti in otto di queste.
  • Due pareggi e due sconfitte per il Chievo in questo campionato: non faceva così male dopo le prime quattro partite di Serie A dal 2006/07.
  • Stephan El Shaarawy ha segnato il suo sesto gol contro il Chievo in Serie A, la sua vittima preferita nella massima Serie.
  • Quattro degli ultimi sei gol di El Shaarawy in Serie A sono stati segnati su sviluppi di cross dalle fasce.
  • Bryan Cristante ha segnato il suo primo gol con la maglia della Roma, con il suo primo tiro stagionale.
  • Valter Birsa non segnava in trasferta in Serie A da agosto 2017 (contro l’Udinese).
  • Tre delle ultime quattro reti di Birsa in Serie A sono state segnate con tiri di sinistro da fuori area.
  • Il Chievo ha subito un gol nei primi 10 minuti di gioco in tre delle quattro partite giocate in questo campionato (gli altri contro Juventus e Fiorentina).

TAGS:
ROMA
Chievo
Serie a

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X