Sospetti di combine, il Psg si difende: "Nessun coinvolgimento"

Comunicato del club parigino dopo l'apertura di un'inchiesta per una presunta scommessa sul match con la Stella Rossa da parte di un dirigente serbo

Nasser Al-Khelaifi (Afp)

Il Psg, attraverso un comunicato ufficiale, respinge con forza ogni illazione su un coinvolgimento del club nella presunta combine nel match contro la Stella Rossa, prima del quale un dirigente serbo avrebbe scommesso 5 mln di euro sulla sconfitta con 5 gol di scarto della sua squadra. "Il club respinge qualsiasi coinvolgimento diretto o indiretto... Il Paris Saint-Germain è a disposizione degli investigatori" si legge in uno stralcio.

IL COMUNICATO DEL CLUB

"E' con grande stupore che il Paris Saint-Germain è venuto a conoscenza questo venerdì, dell'articolo del sito internet de 'L'Equipe' che indicava il sospetto di combine nel match di Champions League giocato il 3 ottobre contro la Stella Rossa di Belgrado, il sospetto di presunti atti da parte di scommettitori della Serbia.

"Il club respinge qualsiasi coinvolgimento diretto o indiretto in relazione a questi sospetti e stabilisce inoltre che in nessun momento il Paris Saint-Germain è stato interpellato dalla Procura finanziaria nazionale incaricata delle indagini.

Il Paris Saint-Germain è a disposizione degli investigatori e non tollererà alcun danno alla sua reputazione o a quella dei suoi dirigenti. A tal proposito, il Club si riserva il diritto di intraprendere azioni legali contro chiunque diffami il Club e i suoi dirigenti.

Il Club ribadisce il suo profondo impegno per il principio fondamentale dello sport che è e sarà sempre l'integrità delle competizioni".

TAGS:
Psg
Combine
Stella rossa
Champions league
Comunicato

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X