L'abbraccio del Bernabeu al Real e a Cristiano Ronaldo

I compagni e i tifosi al portoghese: "Resta"

Il broncio di Kiev è ormai alle spalle, a Madrid tanti sorrisi per Cristiano Ronaldo. La rabbia e la delusione a caldo per non aver segnato in finale sono un po' svanite nel cuore del fenomeno portoghese. CR7 e tutta la squadra si è presa l'abbraccio di una città intera: prima in Plaza de Cibeles e poi al Bernabeu. Notte da brividi nel magico stadio dove Cristiano ha gridato: "Con voi era impossibile non vincere la Champions. Siete il mio orgoglio, hala Madrid".

L'attaccante ha spaventato tutti con le parole sul suo futuro e tutti i compagni e i tifosi gli hanno chiesto di restare in Blancos: "Cristiano, quédate; Cristiano, quédate!". In settimana sarà lo stesso Ronaldo a svelare la sua decisione, ma dopo certe emozioni forse c'è uno spiraglio in più per la sua permanenza.

Emozionante quando tutto lo stadio ha intonato l'inno del Real: luci spente e sul maxi schermo le immagini delle grandi imprese madridiste. La curiosità: capo popolo è stato Sergio Ramos con il microfono in mano. Un vero leader, un vero capitano.

TAGS:
Champions League
Real Madrid
Cristiano Ronaldo

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X