TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

Mediaset Premium

Champions, Juventus-Tottenham 2-2: Higuain illude e tradisce

Bianconeri avanti di due gol con la doppietta del Pipita che poi sbaglia un rigore. Kane ed Eriksen firmano il pari

di MAX CRISTINA

Gol e spettacolo nell'andata degli ottavi di Champions League tra Juventus e Tottenham. All'Allianz Stadium, i bianconeri di Allegri sono stati fermati sul 2-2 dagli Spurs dopo essere andati avanti di due gol con la doppietta di Higuain tra il 2' e il 9' su rigore. La reazione inglese però ha portato al gol di Kane al 35' e al pareggio su punizione di Eriksen al 71'. Rammarico Juve per il rigore fallito da Higuain nel recupero del primo tempo.

LA PARTITA

Un pareggio interno con tanti gol non è il massimo della vita. Lo sa Allegri, lo sanno i giocatori e anche i tifosi, niente di nuovo. Il 2-2 contro il Tottenham è un risultato scomodo e strano allo stesso tempo; un peccato, visto come si era messa la sfida in neanche dieci minuti, ma anche il minore dei mali a conti fatti dopo novanta minuti passati nella propria metà campo in balìa del palleggio avversario con energie al minimo e acciacchi al massimo. Non sarà facile a Wembley, dove la Juventus è obbligata a vincere o almeno a pareggiare segnando da tre gol in su, ma nemmeno impossibile contro la fase difensiva degli Spurs che ha mostrato più di una lacuna.

Il maggiore alleato di Allegri in questo caso è il tempo. La gara di ritorno è in programma il 7 marzo e, scongiuri a parte, la Juventus recupererà giocatori chiave come Matuidi, Lichtsteiner e Dybala, smaltendo gli acciacchi che hanno frenato le prestazioni di Khedira e Mandzukic. Uno spiraglio per sperare nell'impresa in terra di Sua Maestà e invertire un trend con le inglesi decisamente negativo. Quel che è certo è che a prescindere dagli uomini a disposizione del tecnico, ci vorrà una Juventus diversa, più decisa e convinta nei duelli in mezzo al campo e coraggiosa nell'aggredire l'avversario. Senza l'inizio da favola firmato da Higuain, che tra il 2' e il 9' ha firmato la doppietta più veloce di sempre di uno juventino in Champions, saremmo qui a raccontare un finale diverso. Il Pipita, bravo a sfruttare uno schema su punizione di Pjanic dopo ottanta secondi girandolo al volo in porta, e lucido dal dischetto per il raddoppio, ha trascinato i suoi fornendo quella prova di carattere fuori dall'Italia che in molti gli chiedevano, ma ha lottato a lungo in solitario.

Vuoi per il palleggio di Dembelé ed Eriksen, vuoi per l'eccessivo timore nei confronti di Kane e Alli nei pressi dell'area di rigore, a larghi tratti la sfida si è svolta nella parte di campo bianconera, con una manovra inebriante e tecnica degli Spurs che ha fatto capitolare la quasi imbattibile difesa della Juventus. Prima la super parata di Buffon al 26' sul colpo di testa a colpo sicuro di Kane, poi la deviazione in angolo del portiere bianconero sempre sull'attaccante inglese che, al terzo tentativo e imbeccato in profondità da Alli, lo ha dribblato e infilato. Una supremazia territoriale e tecnica che ha però lasciato spazio al più classico degli "sliding door" calcistici. Minuto 46, contropiede di Douglas Costa e rigore procurato da Aurier; dal dischetto ancora il Pipita che stampa il destro di rabbia sulla traversa.

Dal possibile 3-1 al 2-2 il passo è stato piuttosto breve, quasi una logica conseguenza di una partita passata comunque in sofferenza, anche dopo il pressing aumentato nella ripresa e il baricentro alzato. Il miracolo di Lloris su Bernardeschi è stato un segnale che Eriksen ha tramutato poco dopo nel gol del raddoppio, beffando Buffon sul suo palo - e con una barriera piazzata male - direttamente su punizione. Un pareggio tutto sommato meritato, che chiama all'impresa la Juventus ma che non chiude i giochi anzitempo. Con coraggio e incoscienza, tutto ciò che è mancato allo Stadium, niente è impossibile.

LE PAGELLE

Higuain 7 - Il rigore sbagliato sporca in maniera indelebile una prestazione maiuscola. Fa reparto da solo, trova due gol e gioca per la squadra con sponde e falli subiti. I compagni però non gli stanno dietro come fanno di solito.

Eriksen 7,5 - Domina in mezzo al campo con il suo palleggio e le sue geometrie. Sforna assist ai compagni e firma con astuzia il gol del pari.

Buffon 5,5 - Il miracolo su Kane sembra il preludio a un'altra grande notte di Champions, poi qualcosa va storto. Due interventi sporchi e un errore evidente sulla punizione vincente di Eriksen incassata sul suo palo e con una barriera piazzata male.

Aurier 4,5 - Dalla sua parte la Juventus potrebbe sfondare come e quando vuole. Procura il rigore poi sbagliato da Higuain con un intervento scellerato.

Costa 5,5 - Ribadiamo il concetto, ma da un'altra inquadratura: quando parte sulla sinistra approfitta dei buchi lasciati da Aurier. Il problema è che lo fa due volte in novanta minuti: si prende un rigore e costringe a sfiorare l'autorete Vertonghen.

Kane 7 - Fa il centravanti, ma raccorda la manovra aprendo la difesa con i suoi movimenti. Vince la battaglia con Buffon infilandolo al terzo tentativo

IL TABELLINO

JUVENTUS-TOTTENHAM 2-2
Juventus (4-2-3-1):
Buffon 5,5; De Sciglio 5,5, Benatia 6, Chiellini 6, Alex Sandro 6; Khedira 5,5 (21' st Bentancur 5), Pjanic 5; Douglas Costa 5,5, Bernardeschi 6, Mandzukic 6 (31' st Sturaro 5,5); Higuain 7. A disp.: Szczesny, Rugani, Asamoah, Marchisio, Muratore. All.: Allegri 5,5.
Tottenham (4-2-3-1): Lloris 6,5; Aurier 4,5, Sanchez 6, Vertonghen 6, Davies 5,5; Dier 6, Dembelé 6,5; Eriksen 7,5 (46' st Wanyama sv), Alli 6,5 (37' st Son sv), Lamela 6,5 (43' st Lucas sv); Kane 7. A disp.: Vorm, Trippier, Sissoko, Llorente. All.: Pochettino 6,5.
Arbitro: Brych
Marcatori: 2' Higuain (J), 9' rig. Higuain (J), 35' Kane (T), 26' st Eriksen (T)
Ammoniti: Benatia, Higuain, Bentancur (J); Davies, Aurier (T)
Espulsi: nessuno
Note: 46' Higuain (J) colpisce la traversa su rigore

LE STATISTICHE

La Juventus non è riuscita a vincere una partita interna di Champions League in cui era sopra di due gol per la prima volta dall’aprile 1999 (2-3 vs Manchester United).
Per la prima volta da Febbraio 2016 (vs Bayern Monaco) la Juventus ha subito due gol in casa in una singola partita di Champions League.
La Juventus ha realizzato due gol nei primi 10 minuti di gioco nella stessa partita di Champions League per la prima volta da ottobre 2003 (vs Real Sociedad).
La Juventus ha interrotto una striscia di 696 minuti in cui non aveva subito gol (tutte le competizioni).
11 dei 12 tiri effettuati dal Tottenham in questa partita sono arrivati da Christian Eriksen (sei) e Harry Kane (cinque).
Quello di Higuaín (1:13) è il secondo gol più veloce della Juventus in Champions League, dopo quello di Del Piero contro il Manchester United nell'ottobre 1997.
Higuaín ha segnato quattro gol nelle ultime quattro partite della fase ad eliminazione diretta di Champions League, il doppio di quelli realizzati nelle precedenti 24.
Quella di Gonzalo Higuaín è la doppietta più veloce di sempre per un giocatore della Juventus in Champions League/Coppa Campioni.
Higuaín ha trasformato in gol tutti i suoi ultimi sette tiri nello specchio (tutte le competizioni).
Harry Kane ha eguagliato il record di gol (sette) in una singola edizione della Champions League da parte di un giocatore inglese (come Steven Gerrard nel 2008/09).

TAGS:
Champions
Ottavi
Juventus
Tottenham
Pagelle
Tabellino

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X