TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

Mediaset Premium

Champions, Olympiacos-Juve 0-2: Allegri agli ottavi

Ai bianconeri bastano le reti di Cuadrado e Bernardeschi per regolare i greci

di STEFANO RONCHI

Missione compiuta per la Juve nell'ultima giornata del gruppo D di Champions League. Ad Atene la squadra di Allegri batte 2-0 l'Olympiacos e conquista il passaggio agli ottavi di finale come seconda del girone. Cuadrado rompe gli indugi al 15' su perfetto assist di Alex Sandro, poi i bianconeri si aggrappano alle parate di Szczesny. Nella ripresa Ben Nabouhane centra un palo, poi Bernardeschi chiude il match all'89' con un sinistro a giro.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ansa

Foto 2

Ansa

Foto 3

Ansa

Foto 4

Ansa

Foto 5

Ansa

Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14

LA PARTITA

Obiettivo centrato. Al Karaiskakis la Juve vince e blinda gli ottavi di finale. Per Allegri è l'ottava volta di fila (quattro col Milan e quattro con la Juve). Un bel bottino per il tecnico bianconero, che dopo il colpo al San Paolo e il passaggio del turno in Champions si prepara ad affrontare l'ostacolo Inter nel migliore di modi sul piano dei risultati. Ad Atene va in scena una gara a due facce. Quando resta concentrata e spinge, la Juve ha un altro passo rispetto ai greci, ma i bianconeri giocano solo a sprazzi e tengono in partita gli avversari fino alla rete di Bernardeschi. Un piccolo peccato di presunzione per la banda di Allegri, che per continuare a inseguire il sogno di alzare la Coppa dovrà scrollarsi di dosso l'aria da primadonna e rivestire i panni del guerriero. D'ora in avanti, infatti, ogni errore potrebbe essere fatale per proseguire la corsa. 

Senza Buffon, la Juve parte bene al Karaiskakis. Khedira e Matuidi si posizionano davanti alla difesa per rompere il gioco greco e avviare la manovra. Douglas Costa e Cuadrado invece vestono i panni degli incursori, lasciando a Dybala il compito di piazzarsi tra le linee per inventare. Prudente e corto, l'Olympiacos aggredisce i bianconeri solo nella sua metà campo e così gli uomini di Allegri hanno tempo e spazio per spingere sulle corsie esterne. Da una parte è Alex Sandro ad affondare, dall'altra tocca a De Sciglio. E proprio dalla parte dell'ex Milan arriva il primo pericolo per la porta di Proto, costretto subito a salvare il risultato su un sinistro velenoso di Dybala. A buon ritmo è la Juve a fare il match, con l'Olympiacos pronto ad approfittare degli errori in fase di impostazione dei bianconeri. Elabdellaoui testa i riflessi di Szczesny dal limite, poi gli uomini di Allegri riprendono in mano le operazioni, allargando la manovra. Dopo un quarto d'ora, ad illuminare la scena ci pensa Matuidi. Il francese pesca in profondità Alex Sandro, che mette in mezzo per il gol del vantaggio di Cuadrado, bravo a tagliare l'area e ad appoggiare in rete. E' il gol della sicurezza, che rompe l'equilibrio e indirizza la gara sui binari bianconeri. In mediana Matuidi e Khedira gestiscono bene il traffico, davanti invece Douglas Costa e Cuadrado gigioneggiano un po', mandando Allegri su tutte le furie. In controllo, i bianconeri scelgono il possesso per addormentare il match, con Dybala e Higuain che arretrano per cercare palla e fare spazio per gli inserimenti. La cattiveria però non è quella giusta e Szczesny è costretto agli straordinari su un colpo di testa ravvicinato di Djurdjevic dopo un erroraccio della Joya in mediana.

Nella ripresa il tema tattico del match cambia. L'Olympiacos patisce la velocità e la tecnica di Douglas Costa, Alex Sandro e Cuadrado nell'uno contro uno, ma l'atteggiamento superficiale dei bianconeri in fase di copertura dà coraggio ai greci. Matuidi prova a fare la voce grossa in mediana, ma è sulla corsia destra che la Juve soffre. Così sale in cattedra Szczesny, che prima ferma un cross di Pardo e poi dice no a Marin. Irritato, Allegri leva Dybala e fa entrare Pjanic per dare ordine e alzare la qualità delle giocate in mezzo al campo. Il copione però non cambia. La Juve va a intermittenza e l'Olympiacos prova a pareggiare sfruttando le amnesie bianconere. A dieci minuti dalla fine il palo e la traversa salvano Szczesny su una deviazione di Ben Nabouhane, poi c'è spazio solo per lo show di Bernardeschi. L'ex viola in cinque minuti tira due volte in porta. Il primo sinistro lo neutralizza Proto, il secondo invece il portiere dell'Olympiacos deve raccogliero nella sua rete. E' il gol che chiude il match. La Juve soffre, ma vola agli ottavi. 

LE PAGELLE

Cuadrado 6,5: bene quando attacca la profondità e negli uno contro uno. Meno bene quando deve difendere o palleggiare con precisione. Sul gol si fa trovare nel posto giusto al momento giusto
Douglas Costa 6,5: la condizione è migliore e si vede. Tanta corsa e giocate di forza. Spesso però si ostina ad attaccare centralmente
Alex Sandro 6: ottimo l'inserimento e l'assist per Cuadrado, poi tanta sofferenza in fase di copertura. Nella ripresa cala e Pardo lo mette in difficoltà
Dybala 5: un sinistro velenoso all'inizio, poi solo tanti errori in appoggio, scelte sbagliate e un atteggiamento troppo supponente 
Matuidi 7: quantità e qualità. In mezzo al campo è lui il padrone. Una delizia il lancio per Alex Sandro nell'azione del gol
Szczesny 7: Buffon non c'è e tocca a lui vestire i panni di "Superman". 
Bernardeschi 7: entra e segna la rete che chiude la gara. Due tiri, un gol. Dybala farebbe bene a guardarsi le spalle
Nikolaou 5: non la vede mai. Tanti errori in disimpegno e di posizione.

IL TABELLINO

OLYMPIACOS-JUVE 0-2
Olympiacos (4-3-3): Proto 6,5; Elabdellaoui 5,5, Engels 6, Nikolaou 5, Koutris 5; Tachtsidis 6, Romao 6, Odjidja 5,5 (20' st Fortounis 6); Pardo 6, Djurdjevic 6 (26' st Ben Nabouhane 6), Sebà 5 (1' st Marin 6,5).
A disp.: Choutesiotis, Botía, Gillet, Androutsos. All.: Lemonis 5,5

Juventus (4-3-2-1): Szczesny 7; De Sciglio 6, Barzagli 6,5 (24' st Rugani 6), Benatia 6,5, Alex Sandro 6,5; Khedira 6, Matuidi 7; Cuadrado 7 (38' st Bernardeschi 7), Dybala 5 (22' st Pjanic 5,5), Douglas Costa 6,5; Higuain 6.
A disp.: Pinsoglio, Asamoah, Marchisio, Mandzukic. All.: Allegri 6,5
Arbitro: Borbolan (Spa)
Marcatori: 15' Cuadrado (J), 44' st Bernardeschi (J)
Ammoniti: Koutris, Djurdjevic, Nikolaou (O); Benatia (J)
Espulsi: -

TAGS:
Champions
OlympiacosJuve

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X