Champions, l'Italia potrebbe avere cinque squadre nel 2018/2019: ecco le condizioni

Se la Lazio vincesse l'Europa League e in campionato arrivasse alle spalle di Roma e Inter, il calcio italiano avrebbe un posto in più nella massima competizione europea

Champions, l'Italia potrebbe avere cinque squadre nel 2018/2019: ecco le condizioni

La storica rimonta della Roma è un vanto anche per tutto il calcio italiano, che dalla prossima stagione - grazie alla riforma delle coppe europee - tornerà ad avere quattro squadre in Champions League. Esiste però, addirittura, una possibilità che le squadre diventino cinque: succederebbe nel caso in cui la Lazio vincesse l'Europa League (verrebbe qualificata di diritto alla Champions) e contemporaneamente non si classificasse nelle prime quattro.

Quest'anno i primi quattro club classificati in Spagna, Inghilterra, Germania e Italia (i quattro campionati con il miglior ranking Uefa) si qualificano per la prossima Champions, mentre quinta e sesta vanno in Europa League e un altro posto viene assegnato al vincitore della coppa nazionale. Per quanto riguarda la Serie A, l'ultimo posto utile per l'Europa dovrebbe andare alla settima classificata, visto che il Milan (al momento sesto) è finalista in Coppa Italia contro la Juve.

All'Italia potrebbe dunque accadere quanto successo all'Inghilterra nella scorsa stagione, nella quale - oltre a Chelsea, Tottenham, City e Liverpool - lo United di Mourinho (sesto in campionato) conquistò un posto in Champions grazie al successo in Europa League. Uno scenario, come detto, replicabile se la Lazio conquistasse il trofeo europeo e finisse poi alle spalle di Roma e Inter.

TAGS:
Champions league

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X