Serie A: il Carpi batte 2-1 il Frosinone, decide De Guzman su rigore

Bianco sblocca la gara, pareggio di Dionisi poi l'olandese decide dal dischetto la gara salvezza

Con un rigore all'89' De Guzman, all'esordio con il Carpi, regala un'importantissima vittoria per 2-1 ai suoi nella sfida salvezza col Frosinone. La gara si sblocca al 27' quando Bianco beffa Leali in uscita su passaggio di Lollo. Mancosu si divora il raddoppio a inizio ripresa poi al 26' arriva il pareggio di Dionisi, che poi si fa male e deve uscire. Nel finale Soddimo atterra Crimi, l'olandese non sbaglia. Poi Crimi colpisce la traversa.

LA PARTITA

Vietato sbagliare. Al Braglia Carpi e Frosinone si affrontano in una fondamentale sfida salvezza. Castori punta su Mancosu, spalleggiato da Lollo. Mbakogu ha recuperato ma va in panchina, così come Lasagna. Stellone si affida al tridente Kragl-Ciofani-Dionisi. La posta in palio è altissima e si sente: primo tempo molto falloso e spezzettato, tanta la tensione in campo da una parte e dall'altra. Due squilli dei padroni di casa a opera di Cofie ma niente di più nei primi venti minuti di partita. L'equilibrio si spezza al minuto 27, quando Bianco, imbeccato da Lollo, si ritrova a tu per tu con Leali e lo beffa in uscita. Tardivo l'intervento del portiere degli ospiti, che nell'occasione rimedia anche una botta al mento. Immediata la reazione del Frosinone: Belec è attento sull'insidioso colpo di testa di Ciofani su cross di Pavlovic e poi sul finire del primo tempo su una conclusione di destro di Sammarco deviata da Zaccardo.

Nessun cambio a inizio ripresa. Dopo 10' Mancosu si ritrova sui piedi il pallone del possibile 2-0 ma l'attaccante del Carpi, servito da Di Gaudio, fallisce un rigore in movimento. Castori effettua il primo cambio; dentro Lasagna per Lollo. Il Frosinone ha una buona occasione sugli sviluppi di un angolo poi Stellone fa il doppio cambio: dentro Soddimo per Gori e Carlini per Kragl. Castori inserisce Crimi per Bianco. Al 26' arriva il pareggio degli ospiti con Dionisi con un sinistro da centro area sugli sviluppi di una punizione. Lo stesso Dionisi sarà poi costretto a uscire per infortunio. Quando ormai la gara sembra destinata a finire in pareggio, ecco l'episodio che la decide: Soddimo atterra Crimi in area. Per l'arbitro Banti è rigore, che De Guzman non sbaglia. Poi Crimi sfiora il tris ma il destro si stampa sulla traversa. Il Carpi vince la sfida salvezza. E sono tre punti d'oro: ora il Frosinone è distante un solo punti. Castori può sperare ancora.

LE PAGELLE

Crimi 6,5 - Entra in campo a metà ripresa per Bianco e lascia un'importante impronta sulla gara procurandosi il rigore della vittoria del Carpi. Poco dopo la traversa gli nega la soddisfazione personale.

De Guzman 6,5 - Battezza la 'prima' con il Carpi con un gol pesantissimo. Freddo e lucido sul dischetto, non sbaglia il rigore della speranza.

Leali 5 - Grosse colpe in occasione del gol dell'1-0 di Bianco. Tardiva e 'molle' l'uscita sul giocatore del Carpi, che gli fa passare il pallone tra le gambe.

Mancosu 5 - Fallisce clamorosamente il gol del raddoppio sparando alto un rigore in movimento.

Soddimo 5 - Ingenuo il fallo in area su Crimi che costa la sconfitta al Frosinone.

IL TABELLINO

Carpi-Frosinone 2-1
Carpi (4-4-1-1): Belec 6; Letizia 6, Romagnoli 6, Zaccardo 6, Gagliolo 5,5; Pasciuti 6, Cofie 6, Bianco 6,5 (21' st Crimi 6,5), Di Gaudio 6; Lollo 6,5 (13' st Lasagna 6); Mancosu 5 (31' st De Guzman 6,5). A disposizione: Colombi, Suagher, Poli, Sabelli, Daprelà, Porcari, Mbakogu. All.: Castori 6,5.
Frosinone (4-3-3): Leali 5; Rosi 5,5, Pryyima 6, Ajeti 6, Pavlovic 6; Frara 6, Sammarco 5,5, Gori 5,5 (18' st Soddimo 5); Kragl 5,5 (18' st Carlini 5), D. Ciofani 5,5, Dionisi 6 (33' st Chibsah sv). A disposizione: Bardi, Zappino, M. Ciofani, Crivello, Gucher, Longo. All.: Stellone 5,5.
Arbitro: Banti
Marcatori: 27' Bianco (C), 26' st Dionisi (F), 44' st rig. De Guzman (C)
Ammoniti: Bianco, Pasciuti, Letizia (C), Gori, Rosi (F)

TAGS:
Calcio
Serie a
29.a giornata
CarpiFrosinone