Serie A: la Roma schiaccia il Milan

I giallorossi vincono 4-2 nel posticipo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

CESARE ZANOTTO

Serie A: la Roma schiaccia il Milan

La Roma demolisce il Milan nel posticipo della 18.ma giornata e chiude il 2012 al sesto posto in classifica. All'Olimpico finisce 4-2 per i giallorossi, che chiudono il primo tempo sul 3-0 grazie a Burdisso (13'), Osvaldo (23') e Lamela (30'), che poi cala il poker nella ripresa (61'). L'espulsione di Marquinhos (78') sveglia i rossoneri che, nel finale, dimezzano il passivo con i gol di Pazzini (rigore all'87') e Bojan (88').

LA PARTITA
Trenta minuti per sgretolare un Milan con la testa in vacanza e le gambe, belle rilassate, distese sotto il tavolo e già pronte per il cenone natalizio. Mezz'ora alla Zeman, con difesa alta, pressing furioso, terzini in sovrapposizione, inserimenti dei centrocampisti e ripetuti tagli del tridente. Mezz'ora da sballo, in cui la Roma va sul 3-0 e ipoteca, con un'ora d'anticipo, l'ultimo match del 2012. Poi finirà 4-2, perché col boemo niente è mai semplice e la squadra, incapace di gestire l'enorme vantaggio (4-0), va in black out dopo l'espulsione di Marquinhos a dodici minuti dal termine.

A trascinare la Roma ci pensano due "vecchi" senatori. Burdisso e De Rossi, che in questa prima parte di stagione ancora non hanno (avevano?) fatto breccia nelle idee di Zeman. L'argentino, titolare per la squalifica di Castan, domina la difesa e apre le danze con un'incornata su azione d'angolo (13'). Capitan futuro, schierato davanti alla difesa nel centrocampo a tre, detta i tempi della squadra e accompagna ogni azione. Come quando, minuto 30, raccoglie un maldestro rinvio di De Sciglio, finta la conclusione dalla distanza e mette Lamela solo davanti ad Amelia, per il sinistro che vale il 3-0. In mezzo, prima c'è spazio per uno strepitoso intervento di Goicoechea (17'), che sull'1-0 esce sui piedi di El Shaarawy e salva da campione. Poi, al 23', si assiste al cross da sinistra di Totti che regala a Osvaldo l'assist del 2-0.

Allegri prova a dare una sterzata inserendo Pazzini per Nocerino (56'), ma quattro minuti dopo Lamela infila di testa su servizio di Balzaretti. Il 4-0, che tanto esalta il (devastante) potenziale offensivo giallorosso quanto evidenzia i limiti (imbarazzanti) della difesa del Diavolo, è pesante ma ci sta tutto. Il Milan, a un passo dall'umiliazione, trova però la forza di reagire e, quantomeno, dimezza un passivo che rischiava di diventare tennistico. Boateng (71') e Bojan (72') danno la scossa sfiorando il 4-1, poi - una volta in superiorità numerica - un rigore di Pazzini (steso da Goicoechea) e un guizzo di Bojan alleviano il dolore. La Roma chiude il 2012 con 32 punti, a -4 dal secondo posto e a -3 dalla zona Champions. La rimonta rossonera, invece, s'inchioda proprio sul più bello.

LE PAGELLE

De Rossi 8 - Tornato titolare dopo due partite in panchina, si prende il centrocampo con un'autorevolezza, una grinta e una lucidità mai viste quest'anno.

Goicoechea 7,5 - L'intervento su El Shaarawy (primo tempo, 1-0 per la Roma) è fondamentale ai fini del risultato finale. E' perfetto fino a tre minuti dal termine, quando si distrae e causa il calcio di rigore.

Burdisso 7 -
Dà solidità e sicurezza al reparto, a cui - fino ad oggi - è mancato proprio uno con la sua esperienza.

Yepes-Mexes 4,5  -
Il colombiano ha i primi due gol sulla coscienza, il francese va in bambola nel terzo. Un disastro generale.

Pazzini 6 - Guida i compagni alla mini reazione che evita l'umiliazione.


IL TABELLINO


ROMA-MILAN 4-2
Roma (4-3-3): Goicoechea 7,5; Piris 6, Burdisso 7, Marquinhos 6,5, Balzaretti 6,5; Pjanic 6,5, De Rossi 8, Bradley 6,5; Lamela 7 (24' st Florenzi 6), Osvaldo 6,5 (24' st Destro 6), Totti 6,5 (36' st Romagnoli sv).
A disp.: Lobont, Stekelenburg, Dodò, Perrotta, Tachtsidis, Lopez. All.: Zeman 7
Milan (4-3-3): Amelia 5; De Sciglio 5, Mexes 4,5, Yepes 4,5, Constant 5; Montolivo 5, Ambrosini 5,5 (32' st Muntari sv), Nocerino 5 (11' st Pazzini 6); Robinho 5 (25' st Bojan 6), Boateng 5,5, El Shaarawy 5,5.
A disp.: Abbiati, Gabriel, Bonera, Abate, Antonini, Zapata, Emanuelson, Flamini, Niang. All.: Allegri 5
Arbitro: Rocchi
Marcatori: 13' Burdisso (R), 23' Osvaldo (R), 30' e 16' st Lamela (R), 42' st rig. Pazzini (M), 43' st Bojan (M)
Ammoniti:
Burdisso, Goicoechea (R); Yepes, Ambrosini, Mexes (M)
Espulsi:
33' st Marquinhos (R) 

I VOSTRI COMMENTI

scorpioncino78 - 27/12/12

la roma e' bella quando gioca in questo modo,ma fa paura quando prende due goal in un minuto!per un momento ho pensato che il milan sarebbe riuscito a pareggiare....sono contenta che sia finita bene,ma bisogna migliorarsi.

segnala un abuso

i-piu-titolati - 23/12/12

Bisogna operare con unrgenza in difesa, i centrali che abbiamo adesso fanno pena, da prendere a gennaio sono ogbonna e roncaglia o gonzalo rodriguez.
Tuttavia complimenti alla roma, vittoria meritata!!!

segnala un abuso