Real Madrid, Zidane: "Sono indignato con chi parla di furto"

Il tecnico dopo le polemiche per il rigore contro la Juve: "La verità è che abbiamo meritato e tante persone soffrono per quello che abbiamo realizzato"

Real Madrid, Zidane: "Sono indignato con chi parla di furto"

Si ribella, Zinedine Zidane. E per una volta - lui sempre pacato davanti ai microfoni - si scalda. Dopo il passaggio del turno contro la Juve e la marea di polemiche per il rigore concesso al Real Madrid nel recupero, il tecnico spara a zero: "Mi indigno quando la gente parla di furto. Il fatto è che quello che abbiamo fatto, la nostra qualificazione, che è senza ombra di dubbio meritata, fa male a tante persone".

Zidane ha parlato alla vigilia del match con il Malaga di domenica. Ma a tenere banco, ovviamente, è sulla Champions: il passaggio del turno e il sorteggo con il Bayern. I giornali catalani, dopo il rigore assegnato al Real, hanno parlato di "furto del secolo". Zidane non ci sta: "Ognuno può pensare quello che vuole. Ma parlare di furto mi fa indignare. Abbiamo meritato senza dubbio di passare. La gente pensi, rimugini, la stampa scriva quello che vuole, qui o in Francia. Conta solo che noi siamo in semifinale. E questo dà fastidio e fa soffrire tanta gente".

A Zidane viene chiesto di commentare l'odio diffuso nei confronti del Real: "Ci sono gli antimadridisti, ci saranno sempre. Ma niente cambierà la storia di questo club. Possono scrivere quello che vogliono, ma era rigore. Quello che abbiamo fatto fino al rigore, nonostante la bella partita della Juve, era votato al gol e abbiamo meritato di segnare. Quello che è successo in questi tre giorni è assurdo e incredibile. Era rigore, basta".

Parole anche per Buffon: "Quello che ha detto, ormai l'ha detto. Dobbiamo accettare le sue sensazioni, anche lui ha detto che abbiamo meritato di passare. E ripeto, quello che mi sorprende ed è vergognoso è che da giorni si dicano delle cose assurde, con accuse assurde. Non si può parlare di furto, e non mi riferisco alla questione del rigore, ma a come venga commentato il nostro passaggio del turno".

Ora il Real deve pensare alla semifinale con il Bayern e si troverà di fronte un grande ex dal dente avvelenato, James Rodriguez: "Come tutti i suoi compagni vorrà vincere. Sta facendo una buona stagione. Abbiamo dei vantaggi perché gli arbitri sentono la pressione? È ridicolo. Sarà una sfida dura, l'unico vantaggio che possiamo avere è quello di giocare il ritorno in casa. Ma le percentuali sono 50 e 50".

TAGS:
Real madrid
Zidane

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X