Premier League: il City stende l'Arsenal, Liverpool subito al top

Guardiola trova i primi tre punti superando 2-0 la squadra di Emery. I Reds si impongono 4-0 sul West Ham

Premier League: il City stende l'Arsenal, Liverpool subito al top

Non sbaglia il City campione in carica di Guardiola nella prima giornata di Premier: Sterling (14’) e Bernardo Silva (64’) stendono 2-0 l’Arsenal guidato da Emery all’Emirates. Il Liverpool parte subito forte e ad Anfield annichilisce il West Ham: Salah (19’), una doppietta di Manè (47’ e 53’) e Sturridge (88’) firmano il poker. Alisson non viene quasi mai chiamato in causa e i Reds ripartono da un secco 4-0. Finisce 0-0 tra Southampton e Burnley.

LIVERPOOL-WEST HAM 4-0

Il Liverpool riparte con i giri subito al massimo: ad Anfield il West Ham viene superato senza troppi problemi nella prima giornata di campionato in una partita che viene chiusa solo nella ripresa, ma che era già virtualmente in archivio dalle battute conclusive dal primo tempo con i Reds capaci di gestire il gioco senza quasi mai rischiare. Il Liverpool fa la partita e attacca con un prolungato possesso palla, la squadra di Klopp non ha fretta di affondare il colpo, ma per la rete bisogna comunque attendere poco: è il 18’ quando Salah si fa trovare pronto per mettere la firma sul gol che apre la stagione di Premier per i Reds. Il West Ham non riesce ad alzare il baricentro e a portare pericoli alla porta difesa da Alisson, ma quando lo fa sbanda pericolosamente come alla mezz’ora, quando Salah si divora il possibile raddoppio da pochi passi. Per la squadra di Pellegrini però il secondo gol subito è solo questione di tempo e arriva a pochi istanti della fine del primo tempo: Manè sfrutta al meglio un cross di Milner al centro dell’area e al 47’ firma il 2-0 che manda le squadre al riposo.

L’inizio del secondo tempo vede il copione ripetersi quasi identico, ma questa volta la rete del Liverpool arriva quasi subito: al 53’ ancora Manè deposita alle spalle di Fabianski dopo una splendida giocata di Firmino dal limite. Nel West Ham a metà ripresa esce Felipe Anderson che regala una prima senza troppi acuti. Il Liverpool continua ad attaccare e all’88’ arriva anche il poker calato da Sturridge con una conclusione da distanza ravvicinata sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

ARSENAL-CITY 0-2

Il primo big match della Premier League regala subito una montagna da scalare altissima per Emery: l’allenatore scelto per succedere a Wenger sulla panchina dei Gunners si trova contro il City campione in carica. La squadra di Guardiola riparte dallo stesso gioco e dall’identica mentalità della passata stagione, partendo subito con i giri altissimi e cercando il vantaggio sin dalle prime battute di gioco. Passano pochi giri di lancette e i Citizens sfiorano la rete: Mahrez libera Sterling che da distanza ravvicinata manca l’appuntamento con la rete. Il gol però è nell’aria e arriva poco dopo: al 14’ Sterling lascia partire una conclusione potente dal limite dell’area che si infila alle spalle di Cech. L’Arsenal cerca la reazione e la partita si infiamma: prima Mendy per il raddoppio e poi Bellerin in cerca del pari non trovano fortuna, poi Cech diventa protagonista assoluto rischiando una goffa autorete prima di fare un doppio salvataggio provvidenziale su Mahrez e Laporte. Sul finale del primo tempo si sveglia Aubameyang e con una conclusione violenta dal limite va vicino al gol del pari. A inizio ripresa Aguero risponde subito presente cercando il gol, poi Lacazette sfiora il palo suonando la carica per l’Arsenal. Guardiola si gioca la carta De Bruyne, Aguero lanciato a rete si fa ipnotizzare da Cech, ma il numero uno dei Gunners non può nulla al 64’ quando Bernardo Silva trova l’incrocio dei pali per il raddoppio del City. Aubameyang prova ad accorciare le distanze, ma il gol in pallonetto non viene convalidato per fuorigioco. Nel finale una leggerezza di Ederson rischia di riaprire i giochi: un passaggio sbagliato lancia l’ex Dortmund che sbaglia il controllo negli ultimi metri. Ci prova anche Ozil, ma ancora una volta l’offside frena i Gunners. Al triplice fischio finale il City può esultare, per Emery un esordio amaro tra le mura amiche dell’Emirates. Non riserva sorprese invece la sfida tra Southampton e Burnley: le due formazioni si annullano a vicenda nonostante le occasioni per Westwood, il più determinato per gli ospiti, e l’assedio dei padroni di casa partito da metà ripresa. Termina a reti inviolate.

TAGS:
Premier League
Liverpool
Manchester City
Arsenal

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X