Premier, il Chelsea ancora a punteggio pieno. Il City non sbanda, Mourinho respira

Sarri vola con una tripletta di Hazard al Cardiff, Guardiola supera il Fulham. Lo United ferma il Watford

Premier, il Chelsea ancora a punteggio pieno. Il City non sbanda, Mourinho respira

Il Chelsea di Sarri supera 4-1 il Cardiff, con Hazard (37’, 44’ e 80’) e Willian (83’) che rispondono a Bamba (15’), e resta al comando della Premier a punteggio pieno assieme al Liverpool. Nella 5ª giornata il City liquida il Fulham 3-0 con Sanè (2’), Silva (21’) e Sterling (47’). L’Arsenal passa 2-1 sul Newcastle, stesso risultato per lo United contro il Watford. Ok Bournemouth (4-2 al Leicester) e Crystal Palace (1-0 ad Huddersfield).

Chelsea-Cardiff 4-1
Trema solo in avvio il Chelsea di Sarri, che con la quinta vittoria in altrettante partite di Premier raggiunge il Liverpool in vetta alla classifica. Bamba con un destro in acrobazia al 15’ sfrutta una torre di Morrison per regalare il momentaneo vantaggio al Cardiff. Hazard però non ci sta e nei minuti finali del primo tempo sale in cattedra firmando la rimonta: un rasoterra a incrociare al 37’, un destro deviato al termine di un’azione corale al 44’ e il belga ribalta il risultato. I Blues restano padroni del campo e sfiorano a più riprese il tris con un Pedro scatenato. È solo nel finale però che il Chelsea trova la forza per dilagare: Hazard si regala la tripletta dal dischetto all’80’, poi Willian all’83’ trova la parabola vincente da fuori area che supera Etheridge e fissa il 4-1.

Manchester City-Fulham 3-0

Guardiola non sbaglia tra le mura amiche contro il Fulham e in classifica resta a due punti di distanza dalla coppia di testa. Il Manchester City dà vita a una partita mai in bilico, in cui il gol del vantaggio si fa attendere solo 2’ con Sanè che deposita in rete da posizione centrale su un cross basso di Fernandinho. Il Fulham non c’è e i Citizens ne approfittano: l’assedio è costante ma per il gol del raddoppio bisogna aspettare il rimpallo che premia l’inserimento di Silva, libero di colpire a rete al 21’ a pochi passi dalla linea di porta. Quello del City è un dominio con trame spettacolari, il Fulham si aggrappa a un Bettinelli in ottima forma, ma il numero uno ospite deve arrendersi ancora al 47’ sulla conclusione di Sterling arrivata al termine di un’azione di Aguero. Finisce 3-0

Newcastle-Arsenal 1-2
Il Newcastle di Benitez resta a un solo punto in classifica alla quinta giornata di campionato: dopo le sconfitte arrivate contro Tottenham, Chelsea e City i Magpies cadono anche contro l’Arsenal. Al St James’s Park sono i Gunners a fare la partita, con i padroni di casa incapaci di rendersi pericolosi. Per il gol del vantaggio bisogna aspettare il 49’ quando Xhaka trova l’incrocio dei pali con un magistrale calcio piazzato dai 30 metri. Il raddoppio porta la firma di Ozil al 58’: il tedesco raccoglie un rimpallo al limite dell’area e con un sinistro piazzato chiude i giochi. A tempo oramai scaduto arriva la rete di Clark (91’) che firma il definitivo 1-2.

Bournemouth-Leicester 4-2
Il Leicester non rialza la testa dopo l’ultimo ko contro il Liverpool e crolla in un tempo sul campo del Bournemouth. Una doppietta di Fraser (19’ e 37’) e un rigore di King (42’) chiudono già virtualmente i giochi. Nella ripresa l’espulsione di Morgan complica ulteriormente la vita al Leicester e il poker calato da Smith all’81’ mette il punto esclamativo sul match. A partita oramai in archivio arriva la reazione ospite con Maddison (88’) dal dischetto e Albrighton (89’) che accorciano sul 4-2.

Huddersfield-Crystal Palace 0-1
Prosegue l’attesa per la prima vittoria in campionato dell’Huddersfield: il Crystal Palace di Hodgson si riscatta dopo tre ko consecutivi andando a vincere al John Smith’s Stadium. Ci pensa Zaha al 38’ con uno spettacolare destro a giro sul secondo palo a firmare il gol vittoria.

Watford-Manchester United 1-2

Il Watford non riesce a rispondere alle vittorie di Chelsea e Liverpool e cade per la prima volta in campionato dopo quattro vittorie consecutive. A fermare la corsa della formazione di Garcia è lo United che scaccia forse definitivamente l’aria di crisi trovando il secondo successo di fila dopo le due sconfitte arrivate contro Brighton e Tottenham. Il Manchester sblocca la sfida al 35’: sugli sviluppi di un calcio di punizione la palla arriva sui piedi di Young, l’esterno dalla sinistra scodella il traversone per Lukaku e il belga mette dentro con il petto. Passano solo due minuti e lo United raddoppia: Lingard batte un calcio d’angolo per la testa di Fellaini, assist per Smalling che stoppa e col mancino di prima intenzione deposita in rete (38’). Il Watford rientra in partita al 65’ con il primo vero tiro in porta della partita con Gray: l’azione parte da Pereyra che serve Doucourè, palla per l’attaccante che la piazza sotto l’incrocio aprendo il piatto con il destro. Nel finale lo United rischia per l’espulsione di Matic, ma il tempo è oramai scaduto: finisce 2-1 e la formazione di Mourinho vola a 9 punti in classifica.

TAGS:
Premier
Calcio estero
Chelsea
City
Arsenal
United

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X