Argentina, Dybala: "Io contro Messi? Leo si è messo a ridere..."

La Joya: "E' sempre più facile cercare il pelo nell’uovo, interpretando male un discorso per vendere di più. Higuain? La gente lo vuole al Mondiale"

Argentina, Dybala: "Io contro Messi? Leo si è messo a ridere..."

Un'intervista per chiarire tutte le polemiche nate in Argentina dopo alcune parole di Dybala sulla convivenza con Messi. "E' difficile giocare con lui perché ci muoviamo nella stessa posizione", aveva detto la Joya in una recente conferenza stampa. Ma lo juventino non ci sta: "Nella stessa conferenza avevo spiegato anche come è un piacere giocare con Messi - spiega Dybala a Tyc Sports -, perché da lui si possono imparare tante cose. Ma è sempre più facile cercare il pelo nell’uovo, interpretando male un discorso per portarlo dove si vuole arrivare per vendere di più. La mia opinione su Leo è sempre stata estremamente positiva, è il mio idolo".

L'attaccante bianconero è ora in ritiro con l'Argentina, e con Messi, per le amichevoli contro Russia e Nigeria. "In quella conferenza 18 delle 22 domande erano su Leo e in 17 avevo speso solo belle parole per lui, spiegando quanto è importante la sua figura per me e per tutto il gruppo - sottolinea la Joya -. Queste però sono le cose che si sentono sempre mentre non va bene se uno dice qualcosa di differente, anche se in maniera costruttiva e per migliorare. Chi doveva capire comunque ha capito, da Leo ai compagni fino all’allenatore".

Non a caso con Messi non c'è stato nulla da chiarire: "Ovviamente appena sono arrivato in ritiro sono andato da Leo per spiegargli ma lui si è messo a ridere prima di farmi parlare, dicendomi di stare tranquillo perché non c’era nulla da chiarire. Io nuovo Messi? Sempre dico che voglio essere me stesso, con tutto il rispetto per Leo che ha vinto tutto. Io però voglio vincere i miei titoli e miei trofei e in generale, invece di fare paragoni con giocatori del passato come è stato fatto anche con Messi e Maradona, dobbiamo goderci quelli che abbiamo ora".

Dybala torna poi sull'esclusione di Higuain dai convocati: "Ma la gente vuole il Pipita. Garantisce sempre il 100% e non deve dimostrare nulla a nessuno. Lui sta lavorando al massimo e sogna di essere in nazionale". Si parla anche di Juve: "In bianconero ho gia' raggiunto molti obiettivi e ce ne sono ancora tanti da raggiungere. Arrivare a Torino ha significato molto per me. Mi trovo benissimo, vivo la citta' e la gente e' molto cordiale, non resto chiuso dentro casa".

TAGS:
Calcio
Dybala
Messi
Argentina

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X