ZAMPARINI: "FROSINONE-PALERMO DIRETTA DA INCAPACE E AMICO DELLA FAMIGLIA STIRPE"

“E' stata una partita organizzata come intimidazione. I nostri giocatori sono stati aggrediti prima, durante e dopo la partita”. In esclusiva a RMC Sport durante ‘Maracanà’, Maurizio Zamparini, proprietario del Palermo, torna a parlare degli episodi accaduti nel finale di partita con il Frosinone e che hanno portato il club siciliano a fare ricorso nell'immediato post-gara. “E' stato uno spettacolo indecoroso - ammette il patron rosanero - Una gara diretta da un'incapace e che oggi abbiamo scoperto essere un amico di famiglia. I miei avvocati sono a lavoro. Un fatto come questo mi provoca un danno di 50 milioni e qualcuno dovrà pagarlo. E' assurdo avere un arbitro del genere che già aveva diretto un Frosinone-Palermo annullandoci un gol senza motivo. Noi non possiamo dare un'immagine del genere. Gli italiani non sono quelli visti in campo sabato. Quanto visto è qualcosa di aberrante e profondamente illegale. Spero che la giustizia sportiva ci metta le mani su questa vicenda”. Zamparini poi chiude parlando di cosa si aspetta dalla giustizia sportiva: “Mi aspetto giustizia perché in questo paese ci sono anche uomini giusti”.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X