TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Sistema Raiola, affari e insulti: Figc apre indagine

L'indiscrezione è de Il Fatto Quotidiano: c'è anche un'istruttoria del fisco olandese

Raiola, IPP

Sono guai per Mino Raiola. La Figc non ci sta e apre un'inchiesta sul potente e famelico procuratore, negli ultimi tempi (ma anche prima, è la prassi) in guerra con tutti per la mancata convocazione di Balotelli in Nazionale e per il contratto di Donnarumma con il Milan. Lo riporta Il Fatto Quotidiano: la Procura Federale gli ha notificato a tre indirizzi europei l'apertura di un'indagine per violazione del codice di giustizia sportiva.

Giuseppe Pecoraro gli contesta la reazione, piuttosta furiosa del 20 marzo, per la mancata convocazione in Nazionale di Balotelli, uno dei suoi tanti assistiti nel panorama calcistico mondiale. In quell'occasione, Raiola aveva detto: "Abbiamo una Federazione che fa schifo, è molto scarsa, molto debole, non ha idea di cosa fare. Dovremmo cercare prima un direttore sportivo, poi fare un piano tecnico, non cercare un tecnico e farci fare un piano". Dichiarazioni lesive contro l'istituzione (articolo 5).

Inoltre, si è mosso il fisco olandese. Che si chiede: base a Montecarlo e società in Irlanda, l'agente Raiola dove paga le tasse? Così, sempre secondo Il Fatto Quotidiano, le autorità olandesi hanno avviato un'istruttoria su Mino per verificare la sua reale residenza fiscale. Il periodo sotto la lente è quello che va dal 2014 al 2017. Non solo: gli olandesi avrebbero chiesto alla Guardia di Finanza di recuperare i contratti siglati con il Milan.

TAGS:
Calcio
Raiola
Figc

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X