TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Serie A, la moviola della 28.a giornata

L'analisi degli episodi dubbi del turno di campionato

Serie A, la moviola della 28.a giornata

Lazio-Torino, arbitro Mazzoleni
Protesta per la Lazio nel primo tempo per un contatto Lulic-De Silvestri. Il contatto lo cerca il giocatore dei biancocelesti, giusto lasciar correre. Nella ripresa ancora bravo Mazzoleni su un contatto tra Anderson e Moretti. Il difensore granata non fa nulla per cercare l'avversario. Anche in questo caso non era rigore.

Serie A, la moviola della 28.a giornata

Palermo-Roma, arbitro Rocchi
Errore pesante quello commesso da Rocchi al 5' del primo tempo quando annulla la rete del Palermo siglata da Nestorovski. L'attaccante rosanero infatti non è in fuorigioco quando riceve il pallone, le immagini sono chiare. Sul lancio di Chochev sia lui che Aleesami sono in posizione corretta, tenuti in gioco da Fazio: Rocchi fischia perchè successivamente vede un presunto tocco di Aleesami che libera Nestorovski a quel punto in off-side ma in realtà non c'è alcun tocco. Il gol quindi andava convalidato.

Serie A, la moviola della 28.a giornata

Inter-Atalanta, arbitro Irrati
Cross di Spinazzola, tocco di mano in area di D'Ambrosio. De Marco: "Il braccio del difensore dell'Inter è largo e alto. Il tocco è evidente, manca il calcio di rigore perché il movimento non è congruo. Il risultato era ancora 0-0. Al 15' Icardi lanciato a rete viene steso da Toloi, che viene ammonito. Spinazzola è vicino all'attaccante dell'Inter e per questo "il direttore di gara ha deciso di ammonire e non di espellere il difensore dell'Atalanta. Decisione condivisibile". Giusto il rigore su Icardi, steso da Berisha. Giusta l'ammonizione del portiere dell'Atalanta.

Serie A, la moviola della 28.a giornata

Napoli-Crotone, arbitro Mariani
31' Primo rigore per il Napoli. De Marco: "Fallo di Sampirisi su Insigne. Corretta la decisione del direttore di gara".
52' Fallo di Rog, protesta il Crotone. De Marco: "Furia dei rossoblù che chiedono il secondo giallo per un fallo su Crisetig. Manca l'ammonizione e l'espulsione".
65' Secondo rigore per il Napoli. De Marco: "Hamsik è in fuorigioco. Poi il contatto con Dussene, rigore molto generoso".

Serie A, la moviola della 28.a giornata

Genoa-Sampdoria, arbitro Orsato
Partita diretta bene dal direttore di gara. C'è solo un neo: quando Burdisso entra da dietro su Muriel. Spiega Cesari: "Orsato lascia giocare e il Genoa riparte, ma Muriel resta a terra. Quando si rialza la parte posteriore del ginocchio sanguina vistosamente. Questo perché Burdisso gli è entrato con i tacchetti da dietro: intervento quantomeno da giallo, se non di più, mentre Orsato ha lasciato correre. Poi Burdisso verrà ammonito successivamente".

Serie A, la moviola della 28.a giornata

Juventus-Milan, arbitro Massa
La Juve protesta all'8' del primo tempo per un intervento di Zapata su Dybala nell'area rossonera. Massa lascia proseguire, ma il difensore del Milan colpisce l'argentino. Era rigore. Sul pareggio di Bacca il colombiano è leggerissimamente in fuorigioco. L'assistente è però in ritardo sull'azione: impossibile vedere la posizione irregolare dell'attaccante milanista. Milan furioso nel finale per il prolungamento del recupero che ha portato al rigore poi segnato da Dybala. Giusto prolungare di 30" il tempo, perché nel recupero c'è l'espulsione di Sosa. Il rigore però non c'è, perché la distanza è ravvicinatissima e De Sciglio tenta tra l'altro di levare il braccio per non toccare il pallone.

TAGS:
Serie a moviola 28.a giornata

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X