Serie A, abbuffata domenicale: tutte le big in campo oggi tranne l'Inter

Sfida a distanza tra Napoli, Juve, Roma, Lazio e Milan: per tutte è vietato fallire

Serie A, abbuffata domenicale: tutte le big in campo oggi tranne l'Inter

Tutte insieme, tutte in un giorno, tutte alla domenica. Il weekend prima di Napoli-Juventus ci regala un bel tuffo nel passato, quando le big del nostro campionato giocavano in contemporanea e allo stadio si guardava con un occhio la partita e con l'altro il tabellone che aggiornava i risultati in tempo reale. Ad eccezione dell'Inter - impegnata ieri sera a Cagliari - oggi la Serie A ci regala il Napoli (a Udine), la Roma (contro il Genoa), il Milan (contro il Torino), la Lazio (ospita la Fiorentina) e la Juventus, che chiuderà questa domenica "bestiale" ospitando il Crotone.

E' un turno che potrebbe rivelarsi molto importante per la classifica, visto che la sfida tra le big sarà a distanza e ogni passo falso, ormai, rischia di diventare complicato da recuperare in un torneo dove davanti si viaggia a ritmi forsennati. Le insidie sono dietro l'angolo e riguardano un po' tutte, a cominciare dal Napoli che a Udine dovrà vedersela con il nuovo tecnico dei friulani, Massimo Oddo, arrivato in settimana per scuotere un ambiente dove si era perso l'entusiasmo. Sarri punterà sui titolarissimi ma dovrà fare parecchia attenzione, anche perché l'ultima trasferta - in casa del Chievo - è terminata 0-0 e il recente 3-0 allo Shakhtar potrebbe essere costato diverse energie.

La Roma, reduce da cinque vittorie consecutive in campionato e con ancora una gara da recuperare, va a Marassi (contro il Genoa) per tentare di accorciare ulteriormente la classifica ma se la vedrà con un cliente scomodo come Ballardini, che settimana scorsa all'esordio è passato 1-0 a Crotone. Di Francesco confida nel ritorno al gol di Dzeko ed è pronto a riproporre l'11 che ha superato la Lazio, che invece all'Olimpico va a caccia del riscatto contro un avversario tosto e affamato come la Fiorentina, che non vince da un mese (3-0 al Torino). Il turnover di Inzaghi giovedì ha consentito di risparmiare energie in Europa League e ora i biancocelesti sono obbligati a vincere per restare agganciati al treno per la Champions.

Il Milan ospita il Torino a San Siro e ormai i bonus, per la squadra di Montella, sono finiti. I 19 punti conquistati in 13 gare sono una miseria per un club che punta alla Champions e la speranza del tecnico è che Kalinic torni a segnare insieme a Suso, anche se dietro scalpitano André Silva e Cutrone. Il Diavolo dovrà inoltre fare i conti con la voglia di rivalsa di Mihajlovic, l'ex che in questa stagione vuole e, in teoria, deve necessariamente conquistare un posto in Europa con il Torino. La domenica si chiuderà poi con il posticipo Juventus-Crotone: sulla carta non c'è storia, ma conoscere in anticipo i risultati delle rivali è da sempre un'arma a doppio taglio in termini di concentrazione oltre al fatto che i calabresi, come sempre, venderanno cara la pelle. Di sicuro, in ogni caso, ci sarà da divertirsi.

TAGS:
Calcio
Serie a
Milan
Napoli
Juve
Lazio
Roma

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X