TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Paolo Rossi: "“Vicenza? Epilogo che fa male, ma la storia rimane"

L'ex attaccante biancorosso: "Sono veramente amareggiato, è stata una lenta agonia"

Paolo Rossi: "“Vicenza? Epilogo che fa male, ma la storia rimane"

Dopo il Modena, anche il Vicenza è vicinissimo al fallimento. Tra i tanti campioni che ne hanno scritto la storia, c'è Paolo Rossi: "E' una lenta agonia, siamo sull'orlo del baratro - ha commentato a Premium Sport -. Fa male, ma finirà la storia presente mentre quella passata rimarrà. Mi sento veramente amareggiato per questo epilogo, ma la piazza ripartirà sicuramente". Tra i ricordi più belli: "Il secondo posto del 1978 dietro la Juventus".

Rossi ha commentato l'imminente fallimento societario: “Sono un vero appassionato del Vicenza e mi sento con questo stato d’animo di vera amarezza. Siamo sull’orlo del baratro, non so cosa potrà succedere, ma penso che la sorte ci riserverà il fallimento. È stata una lenta agonia: noi speriamo possa succedere l’impossibile, ma ho paura che sarà improbabile. Purtroppo anche le società di calcio riflettono della crisi economica esattamente come qualsiasi altra azienda. Questo fa male, perché Vicenza è una realtà importante. Finirà la storia presente, ma la storia passata del Vicenza rimane e sono sicuro che la piazza sarà pronta a ripartire. Il ricordo più bello, per quanto mi riguarda, è il secondo posto dietro la Juventus del 1978.”

TAGS:
Calcio
Vicenza
Paolo rossi
Intervista

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X