SportMediaset

Milan, Mihajlovic: "Finalizziamo poco, non penso alle frasi di Berlusconi"

Il serbo a Premium: "Ennesima occasione persa. Del mio futuro parleremo a fine anno"

Sinisa Mihajlovic, foto Lapresse

Sinisa Mihajlovic è duro con il Milan: "La Lazio è un'ottima squadra, abbiamo dominato la ripresa ma come al solito creiamo tanto e finalizziamo poco - le parole del serbo a Premium Sport -. E' l'ennesima occasione persa per accorciare su Fiorentina e Inter". Sul gioco della squadra, criticato da Berlusconi: "Fate copia-incolla delle mie risposte precedenti, non mi interessa. Del futuro parliamo a fine anno".

Ancora Mihajlovic: “E’ mancato quello che ci manca sempre: non riusciamo a fare gol. Ai punti avremmo meritato qualcosa di più. L’atteggiamento è stato giusto: non siamo stati brillanti a livello tecnico rispetto ad altre volte, ma ci abbiamo sempre provato: abbiamo creato diverse occasioni, ma non riusciamo a buttarla dentro". Sulle difficoltà dell'annata: "Ora c’è la sosta e sicuramente ci prepareremo meglio, ma la difficoltà principale di questa stagione è stata la mancanza di alternative, per via degli infortuni. Specialmente davanti: Bacca ha fatto gol, ma ce ne sono pochi altri che ne fanno".

Il punto sugli attaccanti: "Balotelli e Menez hanno fatto quello che hanno potuto: non hanno le caratteristiche di Luiz Adriano e Niang, non hanno quello spirito di sacrificio. Per me non è un problema se non rincorri l’avversario indietro, ma a quel punto devi fare la differenza in avanti". Poi sul presidente rossonero: "Mi sembrava strano che non mi avevate ancora chiesto qualcosa di Berlusconi… fate copia e incolla delle mie risposte delle settimane precedenti". Le voci sul presunto futuro alla Lazio? "Sono troppo signore per rispondere a questa domanda. Io sono l’allenatore del Milan: a fine campionato si faranno i conti e si vedrà quello che succede".

TAGS:
Calcio
Milan
Sinisa Mihajlovic