TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Lazio, Curva Nord chiusa (2 turni) per cori razzisti

Le decisioni del Giudice sportivo. Paratici (Juve) inibito fino al 15 ottobre per "gravi ingiurie" al Var

Lazio, Curva Nord chiusa (2 turni) per cori razzisti

Due gare con la Curva Nord chiusa per la Lazio. Per razzismo. E' la decisione del Giudice sportivo che ha punito la società per i cori di discriminazione razziale di alcunii suoi tifosi nei confronti di Adjapong e di Duncan, giocatori del Sassuolo. Si giocherà così con la Curva Nord chiusa la gara Lazio-Cagliari del 22 ottobre e anche quella contro l'Udinese del 5 novembre. La squalifica è stata raddoppiata per via della "sospensione condizionale" a cui era stata sottoposta sempre per cori razzisti dopo il derby con la Roma dello scorso aprile. La curva infatti non era rimasta chiusa nella seguente partita in casa, "con l'avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella inflitta per la nuova violazione".

In Serie A squalificati per un turno tre giocatori: Barreto (Samp), Calhanoglu (Milan) e Zuculini (Verona).

Da segnalare infine che Atalanta-Juventus ha lasciato strascichi a causa del Var. Tant'è che il diesse bianconero Fabio Paratici è stato inibito fino al 15 ottobre per "frasi gravemente ingiuriose e insultanti nei confronti del Var".

TAGS:
Calcio
Serie a
Giudice sportivo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X