TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

La tv cinese critica Suning per aver preso l'Inter. La replica

Gli "acquisti irrazionali" all'estero sono ancora al centro del dibattito finanziario cinese

di calcio, inter, suning

La tv cinese critica Suning per aver preso l'Inter. La replica

Il gruppo Suning è l'ultimo target cinese nel mirino per gli "acquisti irrazionali" esteri dopo che il talk show della tv statale Cctv News 1+1 ha espresso critiche sull'acquisizione dell'Inter, chiusa a giugno 2016 al prezzo di 270 milioni di euro per il 70% del capitale del club nerazzurro. I titoli Suning Commerce sono scesi alla Borsa di Shenzhen, risollevandosi dai minimi intraday a -6,5%, per finire a 10,63 yuan (-2,74%).

Le critiche attraverso la Cctv, considerate un monito, sono di Yin Zhongli, ricercatore al Financial Research Institute, think tank governativo dell'Accademia cinese delle scienze sociali, secondo cui, in risposta agli investimenti esteri che menzionavano pure l'Inter e Suning, "molte di queste compagnie hanno rapporti di debito alti sul fronte domestico, ma prendono soldi in prestito dalle banche che sperperano all'estero o per rilevare asset" aggiungendo "rischi su banche domestiche e sistema finanziario".
Gli "investimenti all'estero - riporta il Financial Times - hanno poi la comunanza che è la loro abilità a produrre cash non così forte. Uno non può escludere il sospetto di riciclaggio di denaro sporco".

LA REPLICA DI SUNING

"La politica industriale interna è un forte sostenitore di Suning per gli investimenti all'estero. La strategia industriale di Suning si è sempre basata sullo sviluppo del mercato nazionale. I mercati d'oltremare sono al servizio di quello cinese". Sono le parole, riportate da 'fcinternews.it', di Sun Weimin, vicepresidente di Suning Holdings Group proprietario dell'Inter, in merito alle accuse lanciate in un talk show trasmesso da CCTV, l'emittente nazionale cinese. Suning ha acquistato il 70 per cento delle quote dell'Inter per 270 milioni di euro nel 2016. "Investendo sul club nerazzurro è più facile comprendere i possibili sviluppi nel mondo del calcio", ha chiarito Sun Weimin. "E in questo modo si può migliorare anche il livello di quello cinese grazie all'apprendimento. Senza contare - ha aggiunto - il miglioramento del brand Suning sempre grazie al veicolo del marchio Inter. Una continua espansione".

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X