TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Ibrahimovic esalta la Svezia, il ct smentisce l'ipotesi di un suo ritorno

Zlatan celebra la qualificazione della sua Nazionale a Russia 2018

Ibrahimovic esalta la Svezia, il ct smentisce l'ipotesi di un suo ritorno

La Svezia si prende il pass Mondiale, dopo averlo mancato nel 2010 e nel 2014, e immediatamente si torna a parlare di Ibrahimovic. Zlatan esulta ed esalta i suoi connazionali, da più parti si parla o si invoca un suo ritorno. Voci, per ora. Voci che però dopo l'addio di un anno e mezzo fa - ultima partita contro il Belgio a Nizza agli Europei di Francia - solleticano la fantasia degli estimatori di Ibra ma che, evidentemente, non piaccio al ct svedese.

All'indomani del pari decisivo di San Siro, Jan Andersson ha infatti seccamente smentito tutto: "Ciò è veramente incredibile. Ibrahimovic ha lasciato la Svezia un anno e mezzo fa e siamo ancora qui a parlare di lui" ha dichiarato. "Credo sia piùgiusto parlare dei grandi giocatori che abbiamo in questa squadra. Sono un po' degli eroi. Quando lui (Ibrahimovic, ndr) era con noi giocavamo uno stile diverso di calcio. Ma da quando ha deciso di lasciare, ci siamo dovuti adattare e trovare un altro stile. Lui rimarrà sempre un grande campione". Punto e a capo. Dunque. Per ora almeno.

IL POSTO DI IBRAHIMOVIC

TAGS:
Italia
Svezia
Ibrahimovic
Mondiali
Russia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X