Da Riva-Boninsegna a Immobile-Belotti, come far tre gol agli svedesi

Il 9 ottobre 1971, qualificazioni europee e proprio a San Siro, battemmo gli svedesi 3-0

Da Riva-Boninsegna a Immobile-Belotti, come far tre gol agli svedesi

La prossima, a San Siro, sarà la 25.ma sfida Italia-Svezia. Senza ombra di dubbio la più importante/angosciante per il mondo azzurro e il pianeta calcio italiano, alle prese con lo spettro di non farcela per i Mondiali di Russia: evento le cui appendici non ci sentiamo di immaginare. Di queste 25 sfide non ce n'è una che possa esser paragonata alla prossima. Ma ne abbiamo scovate sei che -in qualche modo- hanno sembianze analoghe alla super-sfida milanese di dopodomani. Ovvero: tre gare di andata-ritorno per le qualificazioni ai Campionati Europei, inserite però nei gironi eliminatori e dunque senza il verdetto dentro/fuori della doppia sfida.

Europei 1972. Girone di qualificazione. Svezia-Italia (9 giugno '71) finsce 0-0. E' la Nazionale di Valcareggi che un anno prima è arrivata alla finale della Coppa Rimet (Brasile-Italia 4-1) e poi si qualificherà per l'Europeo '72, Al ritorno, il 9 ottobre 1971 si gioca proprio a San Siro ed è un trionfale 3-0 degli azzurri  coi gol di Riva, Boninsegna e ancora Riva, siamo dentro il Mito-Grandi Attaccanti con la speranza che Belotti e Immobile, lunedì, sappiano (lontanamente) fare qualcosa che sfiori le virtù del Fenomeno assoluto dei bomber (Gigi Riva è ancora oggi l'azzurro che ha segnato di più nella storia, 35 reti in 42 gare) e di Bonimba.

Europei 1984. Girone di qualificazione. L'Italia Mundial '82 di Enzo Bearzot attraversa il momento-peggiore dopo il trionfo in Spagna. E inserita nel girone con Svezia, Romania e Cecoslovacchia va incontro a clamorosi ko. Doppio quello con la Svezia che il 29 maggio '83 a Goteborg vince 2-0 e il 15 ottobre '83 a Napoli stravince 3-0 decretando l'uscita di scena degli azzurri dall'Europeo.

Europei 1988. Girone di qualificazione. E' la prima Italia di Azeglio Vicini, che nell'88 farà un ottimo Europeo e nel '90 -mai passata la rabbia- non agguantò la finale del Mondiale di casa nostra sull'asse Maradona-Caniggia, semifinale con l'Argentina. Verso l'Europeo, il 3 giugno 1987 Svezia-Italia 1-0. Il ritorno, a Napoli, il 14 novembre '87, Italia-Svezia 2-1. Comunque sia, mezzo precedente è la copia del verdetto di ieri. L'altra metà, confidiamo di non ripeterla...

TAGS:
Calcio
Nazionale
Italia
Svezia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X