Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale

Tempo reale

Le news di giornata

JUVE, AMICHEVOLE COL CHIERI: IN GOL RONALDO

La Juventus continua a lavorare al Training Center Continassa in vista della ripresa del campionato contro il Genoa, sabato alle 18 all'Allianz Stadium. Ranghi quasi completi per la squadra di Massimiliano Allegri, oggi infatti si sono aggregati al gruppo anche Pjanic, Alex Sandro e Matuidi. C'e' attesa per il rientro di Dybala dall'Arabia Saudita, anche per valutare l'entita' dell'infortunio al ginocchio patito durante l'amichevole fra Argentina e Brasile. La preparazione dei bianconeri, intanto, si intensifica, ed ecco perche' nel menu di giornata (eccezion fatta per i giocatori impegnati in lavoro atletico) c'era una sgambata amichevole contro il Chieri, formazione che milita nel Campionato di Serie D. Per la cronaca, la partita e' terminata 2-1 per i bianconeri, che sono andati in gol con Cristiano Ronaldo e Nicolussi Caviglia.

FIORENTINA, LESIONE AL COLLATERALE PER NORGAARD

Infortunio per il centrocampista della Fiorentina e della Danimarca, Christian Norgaard: il giocatore, nel corso della rifinitura per l'amichevole contro l'Austria, ha riportato un trauma contusivo distorsivo al ginocchio destro. Gli esami strumentali effettuati dallo staff medico della Nazionale danese hanno evidenziato una lesione di primo grado del legamento collaterale laterale. Norgaard e' rientrato a Firenze e da oggi ha cominciato la riabilitazione nell'attesa di un nuovo controllo previsto per i prossimi giorni: rischia uno stop di alcune settimane.

GENOA, FAVILLI: "JUVE TRA LE TOP 3 IN EUROPA"

Quella di sabato contro la Juve per Andrea Favilli è una sfida speciale. "La Juventus ha tantissimi punti di forza, come minimo è tra le tre più forti in Europa - ha spiegato l'ex Primavera bianconero -. Difficile trovare un lato debole... Queste sono le partite più stimolanti, se vinci o fai risultato è una mezza impresa. Servirà sfruttare gli spazi nelle ripartenze, buttandola dentro se si presenterà l'occasione. Solo così, puoi sperare". Sull'esonero di Ballardini: "Il cambio di tecnico non è un passaggio facile. Mi sono trovato molto bene con mister Ballardini, il primo approccio con Juric è stato entusiasmante. Mi ha fatto una grandissima impressione".

ROMA, PELLEGRINI: "CONTENTO DEL NUOVO RUOLO"

"Sono entusiasta di questo nuovo ruolo, spero di continuare a far bene". Lorenzo Pellegrini commenta così il suo momento di forma e il nuovo impiego da trequartista. "Mi piace veramente giocare lì perché vedo che la squadra riesce a girar bene, ci sono più soluzioni di passaggio e questa cosa ci favorisce nel palleggio - ha aggiunto il centrocampista della Roma - È il mio ruolo preferito in questo momento. Le differenze con Pastore? Anche il Flaco ha dimostrato di poter fare benissimo, io cerco di mettere a disposizione le mie caratteristiche come fa anche lui. Lui può dare molta tecnica, è la sua qualità migliore". A proposito del suo ambientamento in squadra, l'ex giocatore del Sassuolo ha spiegato che "qualcuno avevo avuto già modo di conoscerlo, in Primavera mi ero allenato con la prima squadra, conoscevo già Daniele (De Rossi, ndr) e Alessandro (Florenzi, ndr), è stato davvero semplice farmi accogliere in gruppo. La persona con cui ho legato di più è El Shaarawy, con lui ho un rapporto molto più personale che con gli altri, va oltre il calcio".

MONDIALE CLUB: ROCCHI E IRRATI FRA I 18 ARBITRI

Ci sono anche quattro italiani fra gli arbitri designati dalla FIFA per dirigere le partite della prossimo Mondiale per club, in programma negli Emirati Arabi Uniti dal 12 al 22 dicembre. Si tratta di Gianluca Rocchi, degli assistenti Elenito Di Liberatore e Mauro Tonolini, di Massimiliano Irrati, che si occuperà della VAR come al Mondiale. In totale sono 18 gli arbitri designati, con sei addetti alla VAR. I selezionati sono attesi ad Abu Dhabi dal 6 dicembre per completare la preparazione.

NAZIONALE, UVA: "MANCINI HA LE IDEE CHIARE"

Michele Uva, dg della Figc, ha parlato della Nazionale a margine di un evento: "La felicità di tutti gli italiani è aver visto quella scintilla di giovani che stanno venendo su e stanno determinando l'entusiasmo di tutti. La maglia è una cosa che ci fa gioire e soffrire, è una passione per tutti gli italiani. Capisco la delusione per una partita persa o un qualificazione mancata, ma capisco anche la straordinaria e forse eccessiva passione dopo la vittoria in Polonia. Siamo in un percorso di quattro anni e come tutti i percorsi hanno bisogno di tempo, di stabilizzazione e di idee chiare. Mancini ha le idee chiare, stiamo costruendo un percorso con i giovani, un percorso che avrà un futuro. La Nazionale Under 20 è qualificata ai Mondiali, la Under 19 è tra le prime quattro d'Europa, quindi a livello giovanile siamo già vincenti. Ci vuole pazienza".

AMICHEVOLI, ITALIA-USA IN BELGIO

Si giocherà a Genk, in Belgio, alla Luminus Arena, l'amichevole in programma il 20 novembre prossimo tra Stati Uniti e Italia. Lo rende noto la federcalcio statunitense sul proprio sito ufficiale.

ROMA, SI FERMANO PEROTTI E KARSDORP

Diego Perotti out 3 settimane. L'esito degli esami a cui si è sottoposto lattaccante argentino hanno evidenziato una lesione al soleo sinistro. Una tegola per Di Francesco a cui si aggiunge la defezione di Karsdorp a causa di una lesione al retto femorale sinistro.

SCHOLES: "ANCHE MESSI FAREBBE FATICA IN QUESTO MANCHESTER UNITED"

Attacco duro dell'ex Manchester United Paul Scholes che, intervenuto ai microfoni di ESPN, ha criticato il momento negativo in casa Red Devils: "Dico quello che penso, non mi invento nulla. Lo United potrebbe acquistare oggi Messi e anche lui avrebbe dei problemi in questa squadra. Sembra che chiunque sia venuto abbia avuto problemi di adattamento e anche lui non sarebbe da meno".

FIORENTINA, CHIESA: "GASPERINI? ACQUA PASSATA"

Federico Chiesa al Corriere dello Sport è tornato sulle polemiche in seguto al rigore conquistato contro l'Atalanta: "Devo pensare al campo, a giocare. Ha già parlato a sufficienza la mia società, per me è acqua passata". Sul ricordo di Astori: "Davide per noi era il Capitano, uno da 110 e lode in campo e fuori. Legava tutto lo spogliatoio. Quando arrivò Hugo in ritiro, nonostante non parlasse una parola di italiano era lui, a gesti, a fargli capire cosa chiedeva l’allenatore, così come con i francesi".

TABAREZ: "VECINO KO? SORPRESA PER TUTTI"

Intervenuto in conferenza stampa dopo la sconfitta subita in amichevole contro il Giappone Oscar Tabarez, commissario tecnico dell'Uruguay, ha commentato così l'infortunio di Matias Vecino: "Non possiamo neanche dare la colpa di una sconfitta all'infortunio di un giocatore. Sono cose che succedono nel calcio. Vecino? È stata una sorpresa per tutti, perché si è fatto male nel riscaldamento".

JUVENTUS, ANSIA PER DYBALA

Uscito al 58' del match tra Argentina e Brasile a causa di un problema al ginocchio, in casa Juventus c'è preoccupazione per le condizioni di Paulo Dybala. Il numero 10 bianconero rientrerà in Italia nelle prossime ore e si sottoporrà a visite mirate per capire l'entità dell'infortunio.

Le news di giornata

COPPA D'AFRICA: ALGERIA BATTUTA, OK NIGERIA

Risultati a sorpresa nelle partite della fase a gironi della Coppa d'Africa. Camerun bloccato dal Malawi, pari del Marocco con le Comoros. Algeria battuta in Benin. La Nigeria vince contro la Libia. Tutti i risultati: Madagascar-Guinea Equatoriale 1-0, Comoros-Marocco 2-2, Malawi-Camerun 0-0, Burundi-Mali 1-1, Eswatini-Egitto 0-2, South Sudan-Gabon 0-1, Rwanda-Guinea 1-1, Seychelles-Sudafrica 0-0, Repubblica Centroafricana-Costa d'Avorio 0-0, Tanzania-Capo Verde 2-0, Benin-Algeria 1-0, Niger-Tunisia 1-2, Lesotho-Uganda 0-2, Gambia-Togo 0-1, Botswana-Burkina Faso 0-0, Mauritania-Angola 1-0, Namibia-Mozambico 1-0, Zimbabwe-RD Congo 1-1, Sudan-Senegal 0-1, Liberia-Congo 2-1, Libia-Nigeria 2-3.

ATALANTA, TUMMINELLO OPERATO: FUORI 20 GIORNI

L'Atalanta ha optato per l'operazione immediata per Marco Tumminello, infortunatosi nel pomeriggio durante la partitella alla ripresa degli allenamenti a Zingonia. L'attaccante è stato sottoposto alla riduzione della lussazione al gomito destro. La società nerazzurra ha fatto sapere che per la ripresa dell'attività ci vorranno circa 20 giorni.

LAZIO, CAICEDO: "HO LA FIDUCIA DI TUTTI"

"È molto importante essere acclamati dalla propria gente: giocare con la fiducia dei propri tifosi e' un aspetto fondamentale per un calciatore. Ho sempre sentito il sostegno della gente laziale e dei miei compagni, ora devo continuare su questa strada e dare ancora qualcosa di piu'". Così Felipe Caicedo, attaccante biancoceleste, è intervenuto a Lazio Style Channel. "Mi sto trovando bene, ma la strada è lunga e ci aspettano tante gare da giocare nelle quali dovrò esprimermi ad alti livelli. La rosa quest'anno è più profonda: ci sono tanti calciatori che possono contribuire a partita in corso", ha aggiunto l'attaccante sudamericano. "La Serie A, secondo me, è divenuta una competizione sempre piu' equilibrata. La Juventus è la migliore della classe, ma alle spalle della formazione bianconera ci sono quattro o cinque squadre di pari livello che hanno svolto un mercato interessante durante l'ultima estate e, per questo motivo, nel torneo si è alzato anche il livello della competitivita'", dichiara ancora Caicedo. "Ci sono tante squadre forti in Europa League, come ad esempio Arsenal e Chelsea: dobbiamo continuare a lavorare ed a credere nelle nostre possibilità perché abbiamo dimostrato di essere una squadra forte. Nella passata stagione siamo arrivati ad un buon punto nella competizione europea e possiamo ripeterci", conclude parlando dell'Europa League.

JUVE, I BIMBI DELLE SCUOLE CALCIO NELLA CURVA SQUALIFICATA

Al posto degli ultrà juventini, squalificati per i cori razzisti e discriminatori, nella curva sud dell'Allianz Stadium, sabato in Juventus-Genoa ci saranno i ragazzi delle scuole calcio. Dopo l'ok della Figc e della Lega di Serie A, sulle tribune di solito occupate dal tifo organizzato, potranno sedersi giovani calciatori nati tra il 2004 e il 2011. Al massimo ne potranno essere ospitati 9.000. L'iniziativa è rivolta ai ragazzi delle società dilettantistiche del Piemonte e della Valle d'Aosta. Il programma fa parte dei progetti 'Gioca con me' e 'Un calcio al razzismo', sviluppati in collaborazione con il centro Unesco di Torino. A gestire le prenotazioni è il Comitati regionale Piemonte-Valle d'Aosta della Lega nazionale dilettanti.

MADAGASCAR, PASS PER LA COPPA D'AFRICA

Madagascar in festa. Grazie alla vittoria conquistata sulla Nuova Guinea per 1-0 (gol di Nijva Rakotoharimalala), la nazionale si è qualificata infatti per la prima volta alla fase finale della Coppa d'Africa. Gli "Scorpioni" sono i primi a staccare il biglietto - oltre ai padroni di casa del Camerun - per il torneo. La fase finale della Coppa d'Africa si disputerà dal 15 giugno al 13 luglio 2019.

SAMPDORIA, SAPONARA: "PRONTO A TORNARE. BIRAGHI? MI HA EMOZIONATO"

"Ho fatto parte della rinascita doriana dopo la sconfitta di Udine, ho cercato di dare il mio apporto alla causa. Purtroppo sono incappato in questo piccolo infortunio, spero di poter dare un contributo importante a partire dalla prossima gara". Queste le parole di Riccardo Saponara, centrocampista della Sampdoria, che ai microfoni di Sky Sport ha raccontato dell'emozione provata domenica sera al gol di Biraghi alla Polonia: "Gli ho scritto un messaggio breve, l'ho ringraziato. Mi ha regalato un'emozione, non solo per la dedica ad Astori, ho visto giocarlo a Firenze dopo annate difficili. Gli ho fatto sentire il mio supporto e la mia stima, la merita tutta".

POLONIA, BERESZYNSKI: "SAREI VOLUTO RIENTRARE IN ITALIA A TESTA ALTA"

Intervistato dai media polacchi Bartosz Bereszynski, difensore della Sampdoria, ha parlato della sconfitta subita in Nations League contro l'Italia di Mancini: "Era una partita prestigiosa, l'Italia è una nazionale forte. Io gioco nel campionato italiano ed è noto che mi sarebbe piaciuto tornare a Genova a testa alta. Avrei potuto farlo dopo la prima partita a Bologna, quando tutti si sono congratulati con noi per un buon risultato e hanno detto che eravamo stati i migliori e avremmo dovuto vincere. Penso che dopo questo incontro tutti diranno qualcos'altro. Ci dobbiamo lavorare su. Contro queste squadre tutti vorremmo giocare ogni giorno. Gli italiani erano contenti di essere rimasti nella Lega A e di essere rimasti nell'élite. Sono in un pieno momento di ricostruzione".

LEGA PRO, GRAVINA SI DIMETTE

Gabriele Gravina si è dimesso dall'incarico di presidente della Lega Pro: ad annunciarlo lo stesso Gravina al termine del Consiglio direttivo in programma oggi a Firenze. "Ho dato le dimissioni ritenendolo un atto di correttezza per poter dare continuità al lavoro della Lega Pro e individuare la data utile per l'elezione del mio successore" ha spiegato il candidato unico alla Presidenza della Figc, in vista delle elezioni del 22 ottobre. Quanto ai possibili candidati alla Presidenza della Lega Pro, Gravina non si è espresso confermando però che tutto avverrà entro 20 giorni.

MANCHESTER UNITED, MOURINHO RISCHIA UNA SQUALIFICA

La Football Association ha annunciato il deferimento per José Mourinho che, dopo la vittoria in rimonta contro il Newcastle, si era lamentato apertamente con l'arbitro - insultandolo - a fine partite festeggiando il 3-2. Ora il tecnico portoghese dovrà difendersi per evitare una possibile squalifica che gli farebbe saltare il match contro il Chelsea.

LEGA PRO, GRAVINA SI DIMETTE DALLA PRESIDENZA

Gabriele Gravina si è dimesso dall'incarico di presidente della Lega Pro: ad annunciarlo lo stesso Gravina al termine del Consiglio direttivo in programma oggi a Firenze. "Ho dato le dimissioni ritenendolo un atto di correttezza per poter dare continuità al lavoro della Lega Pro e individuare la data utile per l'elezione del mio successore", ha spiegato il candidato unico alla Presidenza della Figc, in vista delle elezioni del 22 ottobre. Quanto ai possibili candidati alla Presidenza della Lega Pro, Gravina non si è espresso confermando però che tutto avverrà entro 20 giorni.

GANDINI: "NIENTE MILAN, MI PIACEREBBE CLUB ESTERO..."

Dopo aver lasciato la Roma, Umberto Gandini resta sul mercato, visto che il suo ritorno al Milan è subito saltato: “Per la prima volta posso guardarmi intorno" ha dichiarato a Radio24. "Mi piacerebbe fare un’esperienza in un grande club straniero. Figc? Sarebbe stimolante creare un Club Italia per la Nazionale. Andare in un altro club italiano? Dopo 25 anni di Milan non pensavo di andare in un altro club italiano e invece sono andato alla Roma. Nei prossimi mesi mi guarderò intorno e vediamo cosa succede. Monza? È un po’ presto…”.

AMICHEVOLE, GIAPPONE-URUGUAY 4-3

Il Giappone ha battuto per 4-3 l'Uruguay in una partita amichevole disputata al Saitama Stadium. Per la nazionale nipponica doppietta di Minamino al 10' e al 66'. Di Osako al 36' e Doan al 59' le altre reti dei padroni di casa. Per l'Uruguay a segno Pereiro al 28', Cavani al 57' e Rodriguez al 75'. Nella Celeste in campo da titolari lo juventino Bentancur, il milanista Laxalt e il laziale Caceres. Non è sceso in campo, invece, l'interista Vecino, fermato da un problema alla coscia destra accusato poco prima della gara.

ROMA, 14 DASPO PER INCIDENTI CONTRO IL LIVERPOOL

Quattordici tifosi sono stati colpiti dal Daspo del Questore di Roma per gli incidenti avvenuti a Liverpool e a Roma durante la semifinale di Champions League. L'ultimo provvedimento è di pochi giorni fa nei confronti di un tifoso che, proprio per le violenze del pre-partita in Inghilterra, è stato raggiunto da un mandato di arresto europeo. Per lui la durata del Daspo è di 5 anni, con l'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria durante i futuri incontri della Roma. Nel maggio scorso erano stati emessi altri 6 Daspo a carico di altrettanti tifosi riconosciuti durante gli incidenti di Liverpool. Altri 7 provvedimenti dello stesso tipo sono stati adottati dal Questore Guido Marino per i tifosi che, durante la gara di ritorno disputatasi all'Olimpico, si sono avvicinati al settore ospiti insultando e sputando verso i supporters inglesi. Tra loro anche il tifoso che ha lanciato un fumogeno.

INTER, VECINO SI INFORTUNA CON L'URUGUAY

Brutta notizia per l'Inter in vista del derby contro il Milan: dal Giappone, l'Uruguay ha comunicato il forfait dell'ultimo minuto di Matias Vecino per l'amichevole contro i padroni di casa a causa di un fastidio alla coscia destra. Le condizioni del centrocampista nerazzurro saranno ovviamente valutate dallo staff medico nerazzurro non appena lo stesso farà ritorno in Italia.

FRANCIA, DESCHAMPS: "SORPRESO DALLE PAROLE DI KOSCIELNY"

Didier Deschamps, commissario tecnico della Francia campione del Mondo, ha risposto al difensore dell'Arsenal Laurent Koscielny che ha accusato i membri della selezione francese di averlo dimenticato dopo l'infortunio: "Sono rimasto sorpreso dalle parole di Lolo, tutti i membri del personale della Francia ed i compagni gli hanno mandato messaggi di sostegno dopo l'infortunio. L'ho anche invitato a venire durante la preparazione pre-Mondiali e ho discusso con lui sulla scelta dell'operazione. Capisco la sua delusione per l'infortunio subito e per aver saltato i Mondiali, ma è passato solo un mese da quando ci siamo sentiti l'ultima volta".

SPAL, PALOSCHI: "OBIETTIVO SALVEZZA, SFRUTTERO' LE OCCASIONI"

“Fin qui ho cercato di sfruttare al meglio le occasioni che mi ha concesso il mister. Ma mi dispiace che i gol realizzati non abbiano portato ad un risultato positivo, perché ciò che conta è l’obiettivo di squadra”. Queste le parole di Alberto Paloschi a TMW. "Le decisioni le prende il mister. Io cerco di metterlo in difficoltà quando mi viene data l’opportunità. In avanti siamo tanti e competitivi. Provo a fare del mio meglio. Roma? Ha una squadra importante. Sappiamo che i nostri avversari sono forti, ma abbiamo in mente il nostro obiettivo. Cerchiamo di mettere in difficoltà ogni avversario. Non vogliamo partire sconfitti contro nessuno. Noi pensiamo sempre alla salvezza. Siamo consapevoli che l’anno più duro per una neopromossa è sempre il primo. Qui gruppo forte. Siamo migliorati. Cerchiamo di mantenere la categoria, senza perdere di vista la realtà”.

ROMA, KLUIVERT: "SPERO DI GIOCARE DI PIÙ"

"I momenti in cui ho giocato ho fatto solo il mio. In allenamento sto migliorando: sto diventando più forte e ne sono sempre più consapevole". Queste le parole di Justin Kluivert che, intervistato dal De Telegraaf, ha parlato del suo impiego in giallorosso: "Capisco cosa i compagni vogliano da me e cosa vorrei io da loro. Dobbiamo lavorare e costruire il futuro su questo, ed è così che spero di giocare più minuti".

ARGENTINA, BIELSA REGALA ALBERGO A SUO EX CLUB

Lontano dagli occhi, ma non dal cuore. L'amore di Marcelo Bielsa nei confronti dei Newell's Old Boys, club che lo ha fatto debuttare come tecnico, non ha confini . Dopo aver ricevuto il riconoscimento più grande nel 2009, con lo stadio del club che porta il suo nome, il "Loco" ha reso omaggio alla società donando un albergo per la squadra. Una spesa da 2,5 milioni di dollari per una struttura di 2mila metri quadrati vicino il campo d'allenamento dei rossoneri. Cinque piani tutti riservati alla squadra, la struttura è dotata di zone di lusso e comfort per rendere piacevole il soggiorno dei giocatori per preparare i match di campionato: sale giochi, palestre, sala auditorium per visionare video con lo staff tecnico e terrazzo dotato di barbecue per i momenti di svago. La costruzione dell'edificio, che porta il nome di Jorge Griffa, è stato affidato allo studio di architetti di Maria Eugenia Bielsa, sorella del Loco, e verrà inaugurato il prossimo 3 novembre per il 115esimo anniversario del club di Rosario.

LIVERPOOL, INFORTUNIO PER MANE

La pausa per le Nazionali non porta bene al Liverpool di Jurgen Klopp che, dopo gli infortuni di Salah e Van Dijk, vede andare ko anche Sadio Mané. L'attaccante senegalese, infatti, torna in Inghilterra con una frattura al polso sinistro subita nel corso della sfida al Sudan. Il classe '92 darà dunque forfait per la prossima sfida contro l'Huddersfield.

GARCIA: "A ROMA C'E' UN SOLO CLUB, MA SUL MIO ESONERO TANTE CAVOLATE"

Giovedì prossimo il Marsiglia ospiterà la Lazio nella gara del girone di Europa League e per Rudi garcia c'è aria di derby: "E’ una partita speciale. Sono e sarò sempre un romanista. Io alla Lazio? Mai. A Roma c’è solo un club per me. Mi sento ancora con i miei ex calciatori: Totti, De Rossi, Florenzi...". Il tecnico torna anche sui retroscena del suo esonero nel gennaio 2016: "Problemi con Totti? St***ate. Alla fine del secondo campionato dissi quello che pensavo sul gap con la Juventus, sull’impossibilità di vincere lo scudetto. A quel punto è finita, la mia strada era segnata. Ero già condannato dall’inizio della stagione. Però mi fa piacere che Francesco abbia detto esattamente le stesse cose poche settimane fa".